Museo delle Mura

  • facebook
  • twitter
  • Google Plus
  • email

Il Museo delle Mura è ospitato all'interno della monumentale Porta di S. Sebastiano, l'antica Porta Appia, una delle più monumentali e meglio conservate delle mura Aureliane. 

Pannelli didattici, reperti archeologici di varie epoche accolgono i visitatori, lungo un itinerario diviso in tre sezioni: antica, medievale e moderna.

È possibile percorrere un affascinante tratto delle Mura Aureliane di circa 400 metri, fino ai fornici dell'attuale Via Cristoforo Colombo, all'interno di una galleria coperta intervallata da dieci torri, che termina in alto con un camminamento scoperto riparato da merli. 

Lungo il tragitto si scorgono resti della pavimentazione originaria, nonché le feritoie per gli arcieri entro nicchie di età onoriana (inizi V sec. d.C.), e quelle di forma quadrata risalenti al 1848, quando furono allargate per adattarle ai fucili impiegati durante gli scontri a fuoco della Repubblica Romana. 

Si può ammirare una pittura che rappresenta la Madonna con il Bambino, ricordo dell'uso della torre come luogo di ritiro di un eremita, forse in età medievale.

Per maggiori informazioni: Museo delle Mura

Curiosità

Nel 1939, nonostante il parere contrario della Ripartizione Antichità e Belle Arti, alcuni ambienti interni della Porta, già da anni aperti al pubblico, vennero trasformati in abitazione e studio privato del segretario del partito fascista Ettore Muti, che vi soggiornò dal 1941 al 1943.

I lavori per l'allestimento e l'arredo della residenza furono affidati all'allora giovane architetto Luigi Moretti, tra i progettisti dell'EUR e del Villaggio Olimpico.

Mappa

Dettaglio mappa

Galleria