Madonnelle di Roma

  • facebook
  • twitter
  • Google Plus
  • email

Sono oltre quattrocentonovanta sparse per tutta Roma e trovarle a colpo d'occhio è un'impresa: sono le cosiddette Madonnelle, piccole nicchie sui muri, in cima ad un palazzo, in un angolo, tra vicoli, lungo strade, meglio definite tecnicamente come edicole sacre dedicate alla Vergine Maria.
Sono moltissime, dove meno te lo aspetti, alcune subissate da ex voto, in memoria di una preghiera esaudita, o di un grande miracolo e di un dettagliato segreto custodito nell'anima.
 
Allora, non sapendo come fare, ne scegliamo alcune, nei Rioni Pigna, Parione e Regola, nel centro storico di Roma. Partiamo da Vicolo della Minerva e su di un muro rosso troviamo la Madonna col Bambino e Santi Pietro e Paolo, poi procediamo per una cinquantina di metri verso Via della Pigna, svoltiamo a destra e il proseguimento è Via dell'Arco della Ciambella dove scopriamo la Madonna del Rosario, una splendida edicola seicentesca molto grande.
 
Da qui prendiamo Corso Vittorio Emanuele, superando la Chiesa di Sant'Andrea della Valle, e raggiungiamo, in direzione Campo de' Fiori, Via del Pellegrino all'incrocio con Arco di Santa Margherita. Sullo spigolo del palazzo giace una meraviglia: la Madonna dell'Immacolata. A due passi, con lo stesso nome, ce n'è un'altra in Via dei Cappellari.
 
Ora andiamo verso Piazza Navona​, ma sostiamo prima in Via della Posta Vecchia e, su di un palazzo color vermiglio sotto ad un lume, c'è una piccola Madonna col Bambino, deliziosa. Infine entriamo nella Piazza che fu lo Stadio Domiziano, dando le spalle alla Fontana dei Quattro Fiumi, in direzione via Agonale e, su di un palazzo color ocra, come un quadro esposto tra due finestre con le persiane marroni, eccola: un'altra Madonnella alla quale rivolgere un ultimo sguardo incantato.

Mappa

Dettaglio mappa

Galleria