Comune di Frasso Sabino

  • facebook
  • twitter
  • Google Plus
  • email

Il centro di Frasso sorge alto su un colle a quota 405 s.l.m, in posizione elevata sulla riva sinistra del Farfa, con andamento parallelo al corso del torrente. Il sito è circondato da alture verdeggianti e colture di ulivo e non lontano si trovano le sorgenti del Farfa, dette Le Capore, in località Ponte Buida.
 
La forma complessiva dell'abitato è dettata dalla conformazione stessa del supporto naturale e ne segue l'andamento fino ai bordi estremi. 
 
La dominante mole della Rocca dei Cesarini, davvero notevole rispetto alla dimensione dell'abitato, conserva ancora un alto bastione cilindrico con basamento a scarpa e munito di beccatelli nella parte Terminale. 
 
La rocca e l'intera struttura dell'abitato, sono state oggetto di continue modifiche che ne hanno cancellato la forma primitiva; anche la torre ha subito sorte analoga con l'abbattimento della parte piu' alta.
 
La struttura del centro antico è composta da costruzioni che si attestano lungo un percorso principale che dalla rocca si inoltra verso il margine opposto dove la piccola piazza belvedere si apre spettacolarmente verso la valle del Farfa. Da qui il circuito viario, delimitando il bordo del colle verso valle, segue la mole della rocca, ricongiungendosi al punto di accesso al paese.
 
Di notevole interesse la chiesa romanico trecentesca di S. Pietro in Vincoli, la cui posizione elevata rispetto al paese, consente un'ampia vista sul paesaggio della valle.
 
A pochi passi dalla chiesa un vecchio mulino settecentesco è stato restaurato ed adibito ad Osservatorio Astronomico. L'Osservatorio, intitolato all'astronomo e matematico Virginio Cesarini, organizza serate di osservazioni del cielo. La struttura ha un museo di astronomia denominato  "la Città delle Stelle" e un planetario.
 

Approfondimenti

Per maggiori informazioni: Comune di Frasso Sabino

Mappa

Dettaglio mappa

Galleria

Correlati

Destinazioni

Natura

Attività

Arte e cultura

Sapori

Itinerari

Eventi