Dettaglio evento

icona eventi

Steno, l'arte di far ridere. C'era una volta l’Italia di Steno. E c'è ancora

Date

Dal 21/04/2017 02:56 al 05/06/2017 00:01


In occasione del centenario della nascita (19 gennaio 2017), viene allestita alla GNAM una mostra su Steno, al secolo Stefano Vanzina, e sui suoi lavori con i maggiori attori italiani del ventesimo secolo. E' sua l'indimenticabile regia di "Guardie e Ladri" in cui ha diretto Totò ed Aldo Fabrizi, sua la direzione di Alberto Sordi ne "Un Americano a Roma", passando per Vittorio De Sica, Mariangela Melato, Monica Vitti, diretta in "Amori miei" e "il Tango della Gelosia", Sophia Loren in "Un Giorno in Pretura", il ciclo dei film polizieschi di Piedone con Bud Spencer, fino ad arrivare a Enrico Montesano e Gigi Proietti, tra i protagonisti del film, diventato un cult, 'Febbre da Cavallo". A lui si devono le espressioni diventate famose di Totò "ma mi faccia il piacere" e quella di Alberto Sordi "Macarone m'hai provocato e io me te magno".

Attraverso materiale inedito di famiglia, fornito dai figli Enrico e Carlo Vanzina, con la collaborazione degli archivi Studio EL Cinecittà, Latitudine, la mostra espone fotografie, cimeli, carteggi, testimonianze del lavoro di questo straordinario regista, a cui deve tanto il cinema italiano e non solo. Nelle testimonianze delle persone che hanno lavorato con lui viene fuori il ritratto di un uomo di grande cultura e di grande umanità, che ha cercato, nella sua lunga carriera, di rappresentare la società italiana attraverso la satira di costume durante e dopo il boom economico.

Il percorso mostra è diviso in due sezioni: la prima, cronologica, tratta l'infanzia e la formazione con i suoi esordi professionali nelle riviste, in primis la rivista satirica Marc'Aurelio, la radio e il   teatro di avanspettacolo contestualmente all'attività di sceneggiatore e di regista sia per il cinema che per il piccolo schermo. La seconda, tematica, si sofferma sulla vita professionale e privata: rapporti con la censura, sodalizi con attori e collaboratori, la famiglia e l'attività di scrittore, la sua amicizia con Moravia, Longanesi e Flaiano. Viene esposto anche il suo Diario Futile, una sorta di opera pop in cui, attraverso disegni, ritagli di giornale, pensieri estemporanei Steno racconta se stesso.

Verrà trasmesso il film documentario "Steno", per la regia di Alberto Fabi, che è anche coautore assieme a Marco Dionisi, che ricostruisce la vita del regista attraverso interviste e materiali sia video che fotografici inediti delle sue opere più significative.

Durante tutta la durata dell'esposizione sono previsti incontri didattici aperti al pubblico e rivolti a scuole e accademie dei settori cinematografici e teatrali, proiezioni di film e documentari legati a Steno.

La mostra è prodotta da Show Eventi, in collaborazione con CityFest, a cura di Marco Dionisi e Nevio De Pascalis.

Per maggiori informazioni: www.lagallerianazionale.com

 

Mappa

Dettaglio mappa

Galleria

Correlati

Destinazioni

Natura

Attività

Arte e cultura

Sapori

Itinerari