L’attuale cattedrale di San Pietro Apostolo è la quinta delle cattedrali che nei secoli passati ebbero la sede nel vescovato tuscolano. Di antiche origini, il primo progetto di ampliamento fu realizzato dall’architetto Ottaviano Nonni, detto “il Mascherino”. In seguito ad ulteriori lavori, nel 1636 la Cattedrale venne consacrata ufficialmente dal cardinale vescovo Fausto Poli. Nel 1696 venne chiamato l’architetto Girolamo Fontana per la facciata che venne realizzata con la pietra tuscolana estratta dalle cave di Monte Porzio Catone, Frascati e con travertino di Tivoli. E’ affiancata da due campanili, ciascuno dei quali dotato di un orologio. Nella parte inferiore, alternate ai tre portali, si aprono quattro nicchie contenenti le statue di San Sebastiano (di Girolamo Gramignoli), San Giacomo Minore (di Giuseppe Napolioni), San Filippo Apostolo (di Vincenzo Felici) e San Rocco (di Pietro Maiuri). Sopra il portale centrale, vi è un altorilievo in marmo raffigurante Gesù che rimprovera Pietro per la sua poca fede, opera di Bernardino Cometti. L’interno della cattedrale, a croce greca, originariamente era completamente affrescato che sono andati completamante perduti con il bombardamenti del 1943. Il presbiterio, modificato dopo il Concilio Vaticano II, occupa interamente l’abside coperta con volta a vela. A ridosso della parete fondale, vi è l’ancona dell’antico altare barocco, che presenta al centro, inquadrato fra due colonne corinzie, l’altorilievo Consegna delle chiavi a Pietro, realizzato nel 1612 dallo scultore fiorentino Pompeo Ferrucci rimasto intatto dal bombardamento alleato su Frascati. L’edificio venne riedicato dopo la guerra e completato nel 1949. Il tetto della Cattedrale è stato restaurato nel 1965 e la facciata nel 2002.

Caricamento delle mappe in corso - restare in attesa...

Basilica Cattedrale di San Pietro Apostolo Frascati 41.807842, 12.680664 Vai alla schedaPiazza S. Pietro, Frascati, RM, Italia (Indicazioni stradali)

Comments

comments