Il Cammino di Francesco collega l’Umbria a Roma sulle tracce del santo di Assisi, figura tra le più affascinanti della storia medievale;  entra nel Lazio non lontano dal Lago di Piediluco, si inoltra nella Valle santa reatina, toccando i celebri monasteri francescani di Poggio Bustone, San Felice all’Acqua, La Foresta e Fonte Colombo, in un paesaggio decisamente appenninico, ricco di sentieri e di mulattiere; prosegue ricalcando la romana via Salaria, con piccole deviazioni verso l’Abbazia imperiale di Farfa; si spinge in aree archeologiche, in vista di borghi e castelli medievali e rinascimentali come Nerola; giunge infine a Roma dalla Riserva naturale della Marcigliana, passa poi non lontano dal Centro islamico di Monte Antenne, con 25 tappe totali.

Comments

comments