Il pellegrino che si reca a Gaeta presso la Basilica Cattedrale elevata al rango di Porta Santa in occasione del Giubileo della Misericordia, dopo aver ottenuto la speciale benedizione riservata a coloro che varcano quella Porta, potrà recarsi nel rione Porto Salvo, nel quale svetta in alto su di una scalinata – la chiesa dedicata a Maria Santissima di Porto Salvo, patrona e regina del mare. All’interno della chiesa, esempio del tardo barocco napoletano a Gaeta, la piccola abside conserva il dipinto della Madonna di Porto Salvo, sull’altare di marmi policromi. Qui si sono svolti per alcuni anni dei corsi di pizzo a tombolo, tenuti dalle maestre merlettaie dell’Associazione Foresta di Cervaro, con varie mostre dei lavori delle allieve.

La lavorazione del tombolo ha origini antichissime, se si pensa che sono stati ritrovati  fuselli in osso all’interno di tombe etrusche. Il tombolo è stato nel tempo fonte di sostentamento per molte donne, costrette a lavorare molto ore e in condizioni estreme per accontentare i piaceri estetici dei ceti più abbienti. Nel tempo si è arricchito di scuole diverse, che si caratterizzavano nella produzione di lavori a seconda del luogo, di punti e disegni specifici.

Oggi, la produzione del ricamo a tombolo è divenuta sempre più apprezzata da coloro che possono essere ritenuti estimatori ed amanti del bello. La particolarità della lavorazione, la sua difficoltà, evidente nei tempi di produzione non dissimili da quelli delle nostre antenate, insieme alla rarità di lavori, disegni, punti e ricami gelosamente custoditi e tramandati  da coloro che ancora ne posseggono i segreti, fanno del ricamo al tombolo un prodotto ricercato, un vero e proprio tesoro da consegnare alle generazione successive, quasi una forma di investimento.

Spinto dal desiderio di tramandare la storia di una tale nobile arte, il parroco don Giuseppe Rosoni, ha imparato e continua ad eseguire in Chiesa il merletto a fuselli, insieme al ricamo in oro. Di questo artigianato artistico ha fatto un mestiere, a servizio della liturgia e del sacro. Nell’agosto 2016, durante la festività della Madonna di Porto Salvo che ricorre il 7,  nell’ambito di due mostre dedicate al ricamo in oro e al tombolo nelle sale parrocchiali, il parroco farà dimostrazioni del lavoro in mezzo alle sue realizzazioni al tombolo.

Trova indicazioni stradaliEsporta come KML per Google Earth/Google MapsApri mappa autonoma in modalità schermo intero
Gaeta

Caricamento delle mappe in corso - restare in attesa...

Gaeta 41.206556, 13.575668 (Indicazioni stradali)

 

Comments

comments