Il Santuario della SS. Trinità sorge in fondo alla “valle Santa” dei Monasteri Benedettini di Subiaco, nel Comune di Vallepietra, sul fianco meridionale del Colle della Tagliata circondato dai monti Simbruini. Al pellegrino si presenta lo spettacolo impressionante dello scoglio, roccia tagliata a strapiombo alta 300 metri, che si apre a metà altezza in uno stretto piazzale su cui poggia il piccolo Santuario. Nel piazzale sorgono diversi centri di devozione: la chiesetta-Santuario della SS. Trinità, la Cappella del Crocefisso, La Cappellina di Sant’Anna e quella di San Giuseppe, restaurata per l’Adorazione Eucaristica. L’immagine venerata del Santuario è l’antichissimo affresco del secolo XI che rappresenta la SS. Trinità, eseguito su un intonaco particolare che presenta filamenti di paglia e fiori. Raffigura le “Tre Persone” solennemente sedute, ciascuna con un libro aperto, sorretto dalla mano sinistra e benedicenti alla maniera Greca, cioè il pollice e l’anulare della mano desta.

Sulle origini del Santuario vi sono diverse ipotesi e leggende. La prima, di origine popolare, narra di un contadino che mentre arava il terreno in cima al colle della Tagliata vide cadere, nel sottostante precipizio, i buoi e l’aratro. Portatosi sul ripiano alla base della grande parete rocciosa vide, con grande meraviglia, i buoi inginocchiati davanti ad un misterioso dipinto della Trinità, apparso all’interno di una piccola grotta. La seconda leggenda, di carattere letterario, è stata trasmessa da una pergamena andata poi distrutta, ma della quale è pervenuta una copia che racconta di due ravennati, che per sfuggire alla persecuzione di Nerone, si rifugiarono sul Monte Autore dove furono visitati dagli apostoli Pietro e Giovanni che avevano appena attraversato il Regno di Napoli. Un angelo apparso ai quattro portò loro dal cielo il cibo e fece scaturire dalla terra la sorgente, e il giorno seguente apparve la Santissima Trinità che benedisse il Monte Autore alla pari del Sinai e dei luoghi santi della Palestina.

Al di là di questi racconti, gli studiosi ritengono che il Santuario sia sorto su un antico Tempietto Pagano, e fondato dai Benedettini di Subiaco a da Monaci Basiliani rifugiati nella grotta, che sarebbero stati anche gli autori dell’affresco della Trinità.  Un’altra ipotesi attribuisce la fondazione del Santuario della Santissima Trinità a San Domenico di Sora (1031), come riferisce una biografia del Santo.

La manifestazione più suggestiva e caratteristica del Santuario – all’alba della festa della Trinità- è “il pianto delle zitelle” giovani donne di Vallepietra, vestite di bianco, piangono il Cristo morto, rievocando le scene della passione con struggente intensità.

Trova indicazioni stradaliEsporta come KML per Google Earth/Google MapsApri mappa autonoma in modalità schermo intero
Santuario della SS. Trinità - Vallepietra (RM)

Caricamento delle mappe in corso - restare in attesa...

Santuario della SS. Trinità - Vallepietra (RM) 41.925711, 13.230550 Vai alla schedaVai alla schedaVallepietra, RM, Italia (Indicazioni stradali)

Comments

comments