Il “Sacro Speco, costruito su di una parete rocciosa del Monte Taleo domina la vallata dove scorre il fiume Aniene. Addossato alla roccia a strapiombo, ha pareti, volte e scale, perfettamente integrate nella pietra cui si appoggiano, con la loro irregolarità, garantiscono un’autentica suggestione in chi si avvicina per visitarlo. Composto da due Chiese sovrapposte e da Cappelle e grotte e da un convento, interamente affrescate in epoche diverse, costituisce un monumento unico, per bellezza e spiritualità. Lasciata al naturale, così come la trovò S. Benedetto la grotta da dove vide la luce la Regola e l’Ordine benedettino è il cuore di tutto il complesso. La Scala Santa del Sacro Speco fu fatta costruire dall’abate Giovanni V (1060-1121) per sostituire lo stretto sentiero, lungo il pendio del monte Taleo, che San Benedetto percorreva per passare dallo Speco o “Grotta della preghiera” alla “Grotta dei Pastori” ed incontrarvi le persone desiderose di ascoltare le sue parole. Oggi, a causa delle modifiche subite da tutto il complesso nel corso dei secoli, l’originaria Scala Santa è ridotta ad un piccolo tratto, ma conserva tale nome quella che ha inizio dalla Cappella della Madonna. Ad occidente la Scala rasenta la roccia e ad oriente il muro esterno, dove sta una monofora. La copertura presenta una vasta crociera, ma la roccia rende tutto un po’ asimmetrico, perché condiziona lo spazio, peraltro affrescato in ogni sua parte. Gli affreschi della Scala Santa presentano tre episodi “L’incontro dei Tre Vivi e dei Tre Morti”; “La Cavalcata della Morte”; il “Battesimo di Gesù”.

Caricamento delle mappe in corso - restare in attesa...

Scala Santa Sacro Speco - SUBIACO 41.924653, 13.093669 [caption id=\"attachment_18491\" align=\"alignnone\" width=\"550\"] Vai alla scheda[/caption]Subiaco, RM, Italia (Indicazioni stradali)

Comments

comments