I set della Ciociaria

  • facebook
  • twitter
  • Google Plus
  • email

La Ciociaria è stata una zona assai utilizzata per le riprese dei registi italiani. In questo territorio nacque il grande attore Nino Manfredi che, tra Fontana Liri e Castro dei Volsci, interpretò e diresse il film "Per grazia ricevuta" mentre, ad Alatri, girò una parte del film di Dino Risi, "Straziami, ma di baci saziami".

In Val di Comino, Luigi Comencini ambientò alcune scene di "Pane, amore e fantasia" con Gina Lollobrigida. Di Roccasecca era il candidato parlamentare Antonio Latrippa, interpretato da Totò nel film di Sergio Corbucci "Gli Onorevoli".

Ad Anagni è ambientato "State buoni se potete" di Luigi Magni. Perfino il grande maestro Mario Monicelli ambientò in Ciociaria, per la precisione a Jenne, alcune scene del "L'Armata Brancaleone", per altro interamente girato in Tuscia.Curioso è invece il caso del capolavoro di Vittorio De Sica, "La Ciociara", tratto dal libro di Moravia. Il film infatti fu girato in parte tra Itri e Fondi, nell'attuale provincia di Latina, e in parte sulle alture del Parco dei Monti Aurunci, geograficamente Ciociare, ma appartenenti alla provincia di Latina anch'esse.

Nella città di Cicerone, Arpino,  Ettore Scola gira il suo "Splendor" con Mastroianni e Troisi nel 1988. A Frosinone Camillo Mastrocinque ambienta "Domenica è sempre domenica" (1958) con la coppia Vittorio De Sica, Alberto Sordi; e Luigi Magni sceglie Anagni per alcune scene del suo "In nome del papa re" (1977). L'uscita nel 1964 del film "Per un pugno di dollari" di Sergio Leone crea nel cinema italiano il genere degli spaghetti western.
 
Le praterie e i canyon di Collepardo  fanno, così, da sfondo al mitico "Ramon il messicano" (1966) di Maurizio Pradeaux, con alcune scene girate anche nella zona di Alatri. Scorci spettacolari sono offerti poi dalle gole del fiume Melfa, sfruttati per la serie "Trinità", firmata da E. B. Clucher (Enzo Barboni) con gli inossidabili Bud Spencer e Terence Hill.

Appendice del filone, in rilettura comica, il film di Giovanni Veronesi "Il mio West" (1998), ambientato tra Guarcino e Campo Catino con Leonardo Pieraccioni, Alessia Marcuzzi e due comprimari doc come Harvey Keitel e David Bowie.

Mappa

Città
Frosinone

Correlati

Destinazioni

Natura

Attività

Arte e cultura

Sapori

Itinerari

Eventi