Triumphs and Laments: un progetto per Roma

  • facebook
  • twitter
  • Google Plus
  • email

Triumphs and Laments rappresenta il progetto più ambizioso realizzato fino ad oggi dall'artista sudafricano William Kentridge.

Costituito da un fregio lungo 500 metri è uno dei progetti di Urban Art più interessanti sul panorama mondiale, un'imponente opera site specific che il grande artista ha realizzato sui muraglioni del Tevere per raccontare, proprio nel cuore della città, la grande storia di Roma con 80 figure alte fino a 10 metri che decoreranno più di 500 metri di banchina del Tevere da Ponte Sisto a Ponte Mazzini.

Esplorando le tensioni dominanti nella storia della Città Eterna, questa grande opera formando un corteo, celebra le più grandi vittorie e sconfitte dai tempi mitologici ad oggi.

Da Romolo che fonda Roma e uccide Remo alla morte di Pasolini, dal bacio di Marcello Mastroianni alla Ekberg nella Fontana di Trevi a tanti altri iconici momenti della storia della Città Eterna. Un lavoro immenso che ha la particolarità, però, d'essere temporaneo, ottenuto attraverso la pulizia selettiva della patina biologica dal travertino dei muraglioni svanirà, infatti, col passare dei mesi, riassorbito dagli agenti atmosferici.

Le "ombre" di Kentridge vengono alla luce dalle sagome in stencil dei disegni  appoggiate sul muraglione che argina il fiume, poi pulite nei loro contorni con un vaporizzatore. Le figure sono costituite dalla materia organica rimasta sotto gli stencil e si prevede che nel giro di pochi anni spariranno, nuovamente inglobate dalla patina biologica e dalle emissioni dell'inquinamento urbano. Un grande progetto realizzato da TEVERETERNO, Roma Capitale, con la direzione tecnica della Step.

"La mia speranza è che, mentre le persone si troveranno a camminare lungo questi  500 metri, esse possano riconoscere immagini di una storia sia familiare ma anche reinterpretata. E questo rifletterà la maniera complessa nella quale la città si rappresenta… Cercando il senso della storia a partire dai suoi frammenti, troviamo un trionfo in una sconfitta e una sconfitta in un trionfo."  William Kentridge

Al Macro Testaccio la Pelanda, fino al 2 ottobre 2016, in una mostra con un allestimento appositamente ideato da  Kentridge, sono esposte più di 80 opere relative ai disegni che hanno portato alla realizzazione di Triumphs ands Laments.

Mappa

Dettaglio mappa

Galleria

Correlati

Destinazioni

Natura

Attività

Arte e cultura

Sapori

Itinerari

Eventi