Rieti, antica capitale dei Sabini

  • facebook
  • twitter
  • Google Plus
  • email

Passeggiare tra le strade e le piazze di Rieti, vuol dire immergersi nella storia e nell'arte. Città di grandi ascendenze storiche e culturali, è racchiusa da un'imponente e monumentale cinta muraria due-quattrocentesca. Rieti si può tranquillamente visitare a piedi e, fra un palazzo e l'altro, ci si può concedere una piacevole sosta tra pasticcerie storiche e forni, dove gustare focacce, pane sciapo e la tradizionale pizza pasquale sabina.
 
Il suo centro cittadino, è tutto un susseguirsi di testimonianze medievali, rinascimentali e barocche. Chi si reca in questa città, non può non visitare il duecentesco Palazzo Vescovile che, attraverso il suo grandioso porticato a due navate, conduce all'ardito arco-cavalcavia dei tempi di Bonifacio VIII. Accanto sorge il Duomo, con il suo campanile romanico. Dell'antico impianto, permangono solo il campanile e la sottostante loggia quattrocentesca, ove fa mostra uno straordinario portale. La Chiesa, ristrutturata nel Settecento, ospita un superbo affresco del 1494 di Antoniozzo Romano, raffigurante la Madonna ed i Santi e una santa Barbara, realizzata su bozzetto di Gian Lorenzo Bernini. La cripta con colonne romane, è del XII secolo. La leggenda vuole che vi sostasse in preghiera san Francesco.
 
Appoggiato al lato sinistro del Duomo, il Battistero ospita il museo Diocesano, ricco di stupende oreficerie sacre e di affreschi medievali, tra cui un Cristo del Trecento. Il Palazzo Comunale, eretto nel XIII secolo, seppur rimaneggiato nel Settecento, conserva le tracce ed il sapore duecentesco. Al suo interno, è ospitato il Museo Civico. Oltre alla sezione archeologica, la collezione presenta opere che vanno dal Trecento all'età contemporanea, con un ampio spazio dedicato ad Antoniazzo Romano, una delle figure più importanti della pittura dell'Italia centrale del XV secolo.
 
I palazzi nobiliari, impreziosiscono il centro; come il cinquecentesco Palazzo Vecchiarelli, dalla concezione altamente scenografica che si completa con uno spettacolare "teatro delle acque". Il Palazzo della Prefettura, splendido esempio tardo rinascimentale, ornato dalla splendida loggia di scuola vignolesca, che si affaccia panoramicamente sulla parte bassa del centro storico.
 
Uno dei simboli culturali della città, è il Teatro Flavio Vespasiano, piccolo gioiello d'acustica, la cui cupola è totalmente ricoperta dal dipinto con il trionfo di Vespasiano e Tito dopo la presa di Gerusalemme.
 
La chiesa di san Agostino, con le sue grandiose absidi poligonali ed il portale gotico affrescato, ricorda l'importanza della Rieti medievale, mentre le vie del centro ospitano anche le vestigia del Ponte Romano, adagiate sul letto del fiume Velino. Simbolo della storia e della vita cittadina, le sue acque limpide e il suo ecosistema, rappresentano un vero gioiello naturale nel cuore del centro abitato. 
 

Approfondimenti

 
Per maggiori informazioni: Turismo Rieti

Mappa

Dettaglio mappa

Galleria

Correlati

Destinazioni

Natura

Attività

Arte e cultura

Sapori

Itinerari

Eventi