Caricamento Eventi
  • Questo evento è passato.

Autunno, tempo di castagne, le ‘regine’ dei secolari boschi nel Lazio!

Un tempo, questo frutto era l’alimento dal quale molte popolazioni traevano il principale sostentamento, al punto che il castagno fu ribattezzato “albero del pane”. Oggi, le castagne vengono consumate soprattutto come prodotto trasformato: bollite, arrostite, cotte al forno o essiccate, i dolci (con la farina) e i marron glacè.

Ci sono 4 gruppi vegetali: i Marroni (pezzatura medio-grossa, frutto intero con pellicola che si stacca facilmente), le Castagne (pezzatura più piccola, pellicola interna che penetra nella polpa), gli Ibridi Eurogiapponesi (incroci tra castagno europeo e castagno giapponese, introdotte in Italia negli anni ’70), le Giapponesi (pezzatura media, varietà Tanzawa e Ginyose).

NEL LAZIO
Famosi sono il marrone di Arcinazzo Romano (Roma), la castagna dei Monti Cimini tra Vallerano (Dop), Canepina, Ronciglione, Caprarola, Soriano nel Cimino, Carbognano, Vetralla (Viterbo); il marrone di Segni (FR), la castagna di Terelle (Frosinone), quella reatina Igp (Rieti), le castagne e i marroni della Tolfa (Roma), i marroni di Antrodoco (Borgovelino, Castel Sant’Angelo, Micigliano – Rieti), la castagna di Norma (Latina).

LE SAGRE 2018
Le castagne e i marroni maturano intorno alla fine di settembre e fino a dicembre, ma è nel mese di ottobre che il ‘seme dell’autunno’ diventa protagonista delle manifestazioni enogastronomiche locali in diversi borghi nelle Valli Reatine, tra eventi culturali, bande folcloristiche, rievocazioni storiche, balli, canti e giochi popolari. In ordine cronologico:

25^ Festa d’Autunno ad Antrodoco (RI) – 31 ottobre a 1° novembre
Per maggiori informazioni:
FB @proloco.antrodoco; FB 25 Festa d’Autunno
Spettacoli teatrali e musicali, una mostra fotografica, il mercatino a tema autunnale con le primizie del territorio, degustazioni di vini locali e prelibatezze culinarie che esalteranno il delicato e dolce sapore del Marrone antrodocano.

42^ Sagra della Castagna Rossa a Marcetelli (RI) – 1° novembre
Per maggiori informazioni:
FB @ProLocoMarcetelli
In “menù” dalle ore 9: il classico cartoccio di caldarroste, i bocconcini, il gelato e l’amaro di castagne rosse; fettuccine ai funghi porcini, gnocchitti e fagioli, arista ai funghi porcini e piselli, salsicce alla brace e vino locale; formaggi del Cicolano.

7^ Festa della Castagna ad Ascrea (RI) – 1° novembre
Per maggiori informazioni:
info@prolocoascrea.it; FB @ProLocoAscrea
Dalle ore 12, sarà servito un tradizionale menù con piatti tipici dal primo al dolce e poi castagne rosse del Cicolano e caldarroste a volontà in Piazza Mareri ad Ascrea, una sorprendente terrazza con affaccio sul Lago del Turano. La musica dal vivo vi accompagnerà in questa esperienza sensoriale e, per gli affezionati amici camperisti, è disponibile il servizio navetta #CamperFriendly. L’associazione CamminandoCon: Valle del Turano vi accompagnerà in una fantastica escursione nei castagneti sui monti Cervia e Navegna alle ore 9.

35^ Sagra della Castagna a Pescorocchiano (RI) – 3 a 4 novembre
Per maggiori informazioni:
FB Sagra della Castagna di Pescorocchiano
Un weekend degustando uno dei prodotti tipici locali, la castagna, e visitando le Grotte di Val de’ Varri e ammirando i colori dell’autunno tra sentieri che costeggiano il lago. E poi, tanta musica e divertimento nel Cicolano!

19^ Castagnata a Paganico Sabino (RI) – 4 novembre
Per maggiori informazioni:
FB XIX Castagnata Paganichese
La “ghianda di Giove” si può gustare arrostita, bollita in acqua o latte, seccata e macinata come il chicco di grano e impiegata in polente e puree. E ancora caldarroste al cartoccio, pasta fatta in casa, salsicce e bruschette con un bicchiere di vino rosso locale.
I più curiosi potranno andare alla scoperta della suggestiva “Pietra Scritta”, il monumento funerario della famiglia dei Muttini risalente alla seconda metà del I secolo a.C, un monumento funerario “a dado”, realizzato modellando un masso erratico che si era probabilmente distaccato dall’incombente monte Cervia.