Caricamento Eventi
  • Questo evento è passato.

Cerchi una buona occasione per visitare il Lazio in modo insolito? Che ne dici delle Infiorate artistiche che coloreranno, impreziosendoli, i meravigliosi piccoli borghi della nostra regione?

È un momento magico dove la sacralità, la fede, l’arte e la natura s’incontrano disegnando meravigliosi quadri con i fiori nelle stradine ciottolose, dopo aver ritualmente spetalato ogni corolla. In occasione del Corpus Domini e di diverse feste religiose primaverili, in molti borghi del Lazio si può assistere all’allestimento delle Infiorate, i mosaici pavimentali che rappresentano figure religiose, scritte, motivi ornamentali di vario genere, realizzati con l’utilizzo di fiori e di altri vegetali.

Storicamente la tradizione delle decorazioni floreali nasce a Roma nella prima metà del XVII secolo per opera di Benedetto Drei, responsabile della Floreria vaticana, che usò “fiori frondati e minuzzati ad emulazione dell’opere del mosaico” in occasione della festa dei santi patroni Pietro e Paolo, il 29 giugno 1625. Pochi anni dopo, nel 1633, un altro quadro floreale venne realizzato da Stefano Speranza, stretto collaboratore di Gian Lorenzo Bernini.

Nello stesso periodo, la tradizione barocca delle decorazioni floreali era stata adottata nelle località dei Castelli Romani, probabilmente proprio per gli stretti legami del territorio con Bernini, il quale fu il principale artefice di feste barocche. A Roma la consuetudine delle infiorate scomparve alla fine del secolo XVII mentre nei Castelli Romani continuò ancora nel XVIII secolo e fino ai giorni nostri, come informa un manoscritto anonimo del 1824 conservato presso la Biblioteca Nazionale Centrale di Roma.

Tra la fine del mese di giugno e l’inizio del mese di luglio, chiudono la serie delle Infiorate Storiche le Rievocazioni della festa del Sacro Cuore e la storica Infiorata di Roma che dal 28 al 29 giugno colorerà e profumerà la città lungo via della Conciliazione e in Piazza Pio XII, l’espressione della festa barocca, nata proprio a Roma nella prima metà del XVII secolo, la tradizione di donare quadri floreali ai SS. Patroni di Roma Pietro e Paolo, realizzandoli davanti la Basilica di S. Pietro.

Sessanta giorni dopo la Pasqua in occasione della festa religiosa del Corpus Domini, i comuni laziali tornano dunque a far festa, vediamo in quali borghi.

Infiorata del Sacro Cuore di Poggio Moiano (RI) dal 28 giugno al 1° luglio 2018
Per maggiori informazioni: www.prolocopoggiomoiano.it