Caricamento Eventi

A Borbona la realtà essenzialmente rurale del borgo ha favorito il sopravvivere di tradizioni e usanze che, pur adattandosi al mutare dei tempi, restano comunque ben radicate nel costume popolare. A fine maggio, in occasione della ricorrenza di Santa Restituta, come auspicio per un buon raccolto, è usanza seminare il Fagiolo Borbontino, rinomato per la buccia sottile che lo rende, senza perdere nel sapore, delicato in bocca e facilmente digeribile. Una sagra dedicata al legume si tiene la terza domenica di ottobre, per promuovere il prodotto dell’agricoltura locale.

Il successo che ha questa Sagra, che ha ormai raggiunto la sua XXXVII° edizione, va ricercato soprattutto nella bontà del fagiolo coltivato nella valle di Borbona, in quelle caratteristiche organolettiche che lo rendono prodotto di alta qualità, che gli hanno permesso, anche grazie ad un ventennio di sagre, di giungere all’attenzione di un sempre maggior numero di consumatori.

La manifestazione è entrata ormai a far parte degli eventi più conosciuti e frequentati del periodo per la provincia di Rieti e richiama ormai centinaia e centinaia di persone che affollano il tendone, le piazze e le vie di Borbona.

Gaurda su vallirearine