Torrentismo ed escursionismo nella Valle di Selva Grande

//Torrentismo ed escursionismo nella Valle di Selva Grande

Se amate il contatto con la natura e gli sport all’aria aperta, a poca distanza dal centro di Amatrice, nella frazione di Capricchia, si trova l’itinerario torrentistico più famoso e frequentato del massiccio dei Monti della Laga, nell’ultima parte della Valle di Selva Grande.

Valle di Selva Grande è un vero forziere di cascate. Si comincia con la più famosa quella delle Barche e si continua, man mano che si prosegue nella valle, tra salti, saltini, scivoli e cascatelle fino ad arrivare a quelle degne di possedere un nome: la cascata di Trecene, della Pacina e quella di Monte Pelone.

Siamo a sole due ore e trenta da Roma e molto vicini ai capoluoghi delle regioni limitrofe, L’Aquila ed Ascoli Piceno, da cui si può arrivare in meno di sessanta minuti.

Interamente ricadente nel Lazio, il percorso si sviluppa fra imponenti rocce di arenaria, in un ambiente che non ha eguali per bellezza: affascinanti forre, salti e profonde pozze d’acqua arricchiscono questo itinerario sportivo rendendolo davvero emozionante.

Il versante Laziale dei Monti della Laga è senza dubbio quello che possiede caratteristiche di maggiore acclività, motivo che rende il tracciato del corso d’acqua ricco di salti e cascate, decisamente impegnativo rispetto agli altri canyon della Laga con cascate in ambiente aperto.

Questo itinerario si può svolgere sia attraversop u ‘escursine a piede o, per i più audaci, attraverso i torrenti. Si parte da Capricchia e dopo un paio di km si raggiunge la chiesetta del Sacro Cuore (1384 mt) dove si parcheggia. Si prosegue per la strada sterrata fino ad incontrare il sentiero, verso destra, con l’indicazione per Monte Gorzano.

Qui il sentiero comincia a salire, sino ad arrivare al panoramico Colle del Vento (1483 mt). Si procede ora con più lieve salita ammirando sul versante opposto (lato destro orografico) la cascata delle Barche, in corrispondenza della confluenza del Fosso della Solagna in quello di Selva Grande.

Poco oltre si lascia sulla destra il sentiero che porta al Monte Gorzano e si traversano due torrenti contigui. Poco prima di attraversarli, scendendo a sinistra, è possibile osservare la graziosa cascata di Trecene formata dalle acque del Fosso di Gorzano.

Una volta risaliti, dopo aver attraversato i due torrenti, il sentiero si divide. Si prende il ramo di destra che inizialmente risale, quindi scavalca una panoramica Sella (Balzi Classette 1803 mt) ed infine scende allo Stazzo della Pacina nei pressi dell’omonima cascata.

Per ammirare la cascata di Monte Pelone bisogna traversare il Fosso della Pacina e seguire il sentiero fino a raggiungere la confluenza del Fosso di Monte Pelone con quello di Selva Grande.

L’itinerario è sicuramente uno dei più divertenti e tecnicamente completi del territorio, ed è consigliabile frequentarlo nei periodi compresi fra maggio e settembre.

Per maggiori informazioni: http://www.caiamatrice.it/

Per visitare Rieti e il reatino cerca la soluzione migliore su: http://servizi.cotralspa.it/

Trova indicazioni stradaliEsporta come KML per Google Earth/Google MapsApri mappa autonoma in modalità schermo interoCreare immagine del codice QR per mappa autonoma in modalità schermo interoEsporta come GeoJSONEsporta come ARML per Wikitude il browser con Realtà-Aumentata
Capricchia cascata delle Barche

Caricamento delle mappe in corso - restare in attesa...

Capricchia cascata delle Barche 42.621695, 13.339710 Capricchia, Amatrice, RI, Italia (Indicazioni stradali)
2017-04-28T13:15:45+00:00