Palazzo Chigi ad Ariccia

  • facebook
  • twitter
  • Google Plus
  • email

 

Il palazzo ducale o Palazzo Chigi, arroccato presso una delle estremità del monumentale ponte di Ariccia,  costituisce un esempio unico di dimora barocca basato su un'idea progettuale di Gian Lorenzo Bernini, che si servì della collaborazione del suo giovane allievo Carlo Fontana. Rimasto inalterato nel suo contesto ambientale e nel suo arredamento originario, documenta il fasto di una delle più grandi casate papali italiane: i Chigi, già proprietari dell'omonimo palazzo romano, oggi sede della Presidenza del Consiglio dei Ministri. Iniziato nella seconda metà del sedicesimo secolo dalla famiglia dei Savelli, il palazzo fu trasformato su commissione dei Chigi in una fastosa dimora barocca tra il 1664 e il 1672.

Il palazzo vanta un'importante collezione di dipinti, sculture ed arredi, risalenti prevalentemente al XVII secolo, e provenienti anche da altre dimore di famiglia, tra cui lo stesso palazzo di Roma, venduto allo stato nel 1918.

Forse per le sue caratteristiche spagnoleggianti Luchino Visconti volle ambientare nel palazzo gran parte del suo capolavoro: "Il Gattopardo", girando tutti gli interni di Donnafugata, comprese le soffitte (1962).

Il palazzo, ceduto a particolari condizioni di favore al Comune di Ariccia il 29 dicembre 1988 dal principe Agostino Chigi Albani della Rovere, è adibito a museo di se stesso e centro di molteplici attività culturali (mostre, concerti, visite guidate, convegni, etc.). Il Palazzo Chigi ha un'estensione di circa 10.000 metri quadri a cui è annesso un vasto ed antichissimo parco di circa 28 ettari.

Le parti visitabili del Palazzo sono le Stanze del cardinal Flavio Chigi al pian terreno, il Piano Nobile, il Museo del Barocco Romano al piano mezzanino sinistro e, nei periodi in cui sono allestite le mostre temporanee, le aree espositive al piano mezzanino destro.

 

Tutti gli ambienti accessibili al pubblico sono privi di barriere architettoniche.

 

Approfondimenti

 

QUANDO, DOVE, PERCHE'

I Castelli Romani si trovano a pochi chilometri da Roma, direzione Sud-Est, lungo la via Appia Nuova subito dopo Ciampino. Ospitano sedici paesi arroccati sulle pendici delle caldere vulcaniche spente che ospitano laghi suggestivi, luoghi incantevoli, vegetazione rigogliosa con il litorale tirrenico a fare da sfondo. Sagre e tipica enogastronomia (dalle fragole di Nemi al vino di Frascati, dai funghi porcini al pane IGP di Lariano alle castagne di Rocca di Papa) arricchiscono questo territorio ricco di ville, castelli e scorci unici.

Ariccia è facilmente raggiungibile sia con mezzo privato che con i mezzi pubblici quali autobus e treni regionali.

 

In auto:

S.S. 7 Via Appia Nuova,

S.S.207 Via Nettunense,

S.P. 217 Via dei Laghi.

Autostrade:

A1 (E45): da sud uscita Monte Porzio Catone, da nord uscita Roma G.R.A., uscita 23 Via Appia Nuova, direzione Ciampino aeroporto - Albano Laziale.

 

Mezzi pubblici, da Roma

CoTral dal capolinea Anagnina o dalla stazione di Albano Laziale autobus diretti a Colleferro, Cori, Latina, Velletri, Genzano, Lanuvio.

Google Maps: 41.721622,12.672219

INFO

Parco Chigi

Apertura il sabato la domenica ed i festivi

dalle ore 10,00 alle ore 13,00 e dalle ore 15,30 alle ore 19,00

(la biglietteria chiude mezz'ora prima della fine di ogni turno)

Orario delle visite guidate : 11,00 – 12,00 / 15,30 – 17,00 – 18,30

 

Palazzo Chigi

Piazza di Corte 14 (ex Piazza della Repubblica), Ariccia

Per informazioni orari e prenotazioni:

tel. +39 06 9330053

fax +39 06 9330988

e-mail info@palazzochigiariccia.it

http://www.palazzochigiariccia.it/orari/index.htm

 

 

 

Fonte: http://www.palazzochigiariccia.it/palazzo/index.htm

 

Mappa

Dettaglio mappa

Galleria