Il Lazio vola a Londra con Roma Capitale per guidare il settore nel dare risposte a tendenze emergenti

“La Regione Lazio e Roma Capitale si presentano insieme in uno stesso stand espositivo con il brand «Roma & Lazio Experience» al WORLD TRAVEL MARKET (WTM) di Londra, in programma da oggi fino al 9 novembre, per promuovere l’offerta turistica della nostra destinazione” – ha dichiarato Valentina Corrado, Assessore al Turismo ed Enti Locali della Regione Lazio.

“Il WTM è una delle più importanti fiere internazionali del settore turistico che conta centinaia di Paesi partecipanti, brand e buyer del travel provenienti da tutto il mondo. Dare la possibilità agli operatori dell’industria turistica della nostra Regione di partecipare a questa fiera ci rende facilitatori delle relazioni commerciali che possono essere instaurate con l’opportunità di concludere accordi importanti, nonché esplorare le tendenze emergenti al fine di adeguare il prodotto turistico della destinazione Lazio ai mutamenti di mercato” – prosegue Corrado.

“Continuiamo a perseguire la strategia – che ho promosso con il collega Assessore di Roma Alessandro Onorato e che prevede un iter programmatico volto alla valorizzazione unitaria del brand Roma e Lazio – che fa leva sulla conoscibilità della Capitale, città d’arte per antonomasia e identificata nel mondo come destinazione Italia, per stimolare i flussi e veicolarli sul resto del territorio laziale, alla scoperta di nuovi itinerari e nuove esperienze, fattori di valutazione questi oramai determinanti nella scelta di viaggio dei turisti, soprattutto delle nuove generazioni.
Il WTM è anche un’importante occasione di confronto e riflessione per le Istituzioni e gli Enti del settore turistico rispetto alle prospettive future dell’industria. Il vertice inaugurale dei Ministri del turismo rappresenta il più importante summit internazionale di responsabili delle politiche turistiche a livello globale e i forum con focus sulla sostenibilità, sulla tecnologia e sull’insight, costituiscono un’occasione di arricchimento per l’innovazione della programmazione e della strategia che, Istituzioni come la nostra, devono mettere in campo per restare al passo con i mutamenti che il settore vive a livello globale” – ha concluso Corrado.