Settimana dei Giardini

Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

  • Questo evento è passato.

Settimana dei Giardini

27 Maggio @ 8:30 - 30 Giugno @ 18:30

La settimana dei Giardini, inaugurata il 22 maggio ha aperto i cancelli dei più bei giardini anche nel Lazio.

Per questo viaggio fra il verde e l’arte all’interno di questi grandi spazi aperti, vi proponiamo la visita ai giardini di VILLA LANTE a Bagnaia.

A pochi passi da Viterbo e situata su uno dei tratti più belli della via Francigena, sorge Bagnaia, piccolo borgo medioevale.

La si vuole suddividere in “Citta di dentro”, con una maestosa porta d’entrata che si affaccia sulla piazzetta situata al centro del paese, e “città furori”, frazione di Viterbo di più recente costruzione.

Al centro della piazzetta, una fontana in peperino dalla quale idealmente si irraggiano le caratteristiche stradine che di sera si illuminano al chiarore degli antichi lampioni e ci introducono in luoghi di interesse storico come la Torre del Castello medioevale, detto Palazzo delle Logge, nel centro rinascimentale del Borgo, detto anche Palazzo dei Vescovi perché un tempo era dimora estiva o di svago dei Vescovi.

Il luogo di maggior interesse all’interno del piccolo borgo, però è certamente Villa Lante. La villa, a sorpresa manieristica, risale al XVI secolo ed è uno dei più famosi giardini italiani che vanta di essere stato riconosciuto come “Parco più bello d’Italia”, nel 2014 le è stata dedicata una moneta commemorativa in argento.

La sua progettazione è attribuita a Jacopo Barozzi da Vignola per volere del Cardinale Gambara, per passare nel XVII, tra le proprietà di Ippolito Lante della Rovere, I Duca di Bomarzo.

Elemento principale del parco è l’acqua e le sue fontane in pietra di peperino, posizionate all’interno del perimetro della villa con perizia e un risultato teatrale, dove l’acqua, simbolo di purezza e congiunzione  di cielo, terra e inferi, vengono uniti in un asse cosmico.

Sul bacino centrale del giardino, progettato a labirinto e delineato da siepi di bosso, spicca imponente la Fontana dei Mori, del Giambologna, in origine dedicata alla chiesa cristiana come segno di devozione.

Nella Villa è un susseguirsi di fontane grandi e piccole, ma tutte scenografiche con spruzzi, gorgoglii e cascatelle. Le acque che scendono impetuose dalla “Fontana della Catena” si raccordano alle fontane più rappresentative, quale la “Fontana dei Giganti”, che raffigura la personificazione dei fiumi Tevere ed Arno a simboleggiare i rapporti tra il Papato romano e la famiglia Medici a Firenze. Seguono la “Fontana della Tavola”, la “Fontana dei Delfini”, la “Fontana dei Lumini”.

Conosciuto come “Teatro delle acque”, è il complesso di fontane le cui acque sgorgano in alto dalla roccia e seguono il pendio del terreno, caratterizzato da dislivelli, vengono imprigionate dalle fontane lungo il percorso, come tra le chele di un gambero, emblema del Cardinale Gambara, fino a confluire nel laghetto della “Fontana dei Mori”, al termine del percorso e al centro dei giardini, dove invece è posto lo stemma del Casato Peretti Montalto che all’epoca esprimeva al soglio pontificio, Papa Sisto V .

Dalle due palazzine, poste all’interno della Villa, si può abbracciare con lo sguardo l’intero giardino.

Giorni e orario Visite:

dal martedì alla domenica dalle ore 8.30 alle ore 19.30 Ultimo ingresso alle 18.30

www.polomusealelazio.benicultuali.it – Tel. 0761/288008

Share this:

Dettagli

Inizio:
27 Maggio @ 8:30
Fine:
30 Giugno @ 18:30
Categorie Evento:
,
  • Calendario Eventi

    « Luglio 2021 » loading...
    L M M G V S D