Antrodoco

Dalla Via Salaria se ne scorge solo il campanile tanto basta per renderla una meta affascinante.

Siamo ad Antrodoco, che si contende la bandierina di centro d’Italia, che lo sia o non lo sia, poco conta perché visitare questo piccolo borgo fra i monti dell’Appennino Laziale vi lascerà senza fiato. Il viaggio inizia dall’affascinante Chiesa Santa Maria Extra Moenia, visibile con il suo campanile già dalla Salaria, che grazie allo splendido restauro e ai suoi affreschi del XVI è l’elemento artistico più pregevole della cittadina. Ma non l’unico!

Antrodoco, a pochi chilometri da Rieti, si distingue per la grande produzione di artigianato artistico. Potrete ciottolare tra le botteghe e scegliere ciò che vi farà innamorare di più tra oggettistica in ferro, ricami dalla fattura antica e merletti che vi ricorderanno le vostre nonne.

Da non perdere è la visita al Museo storico militare di Antrodoco che con i suoi 300 metri quadrati, rappresenta il fiore all’occhiello della cittadina. Nel suo percorso espositivo vi si trova quanto di più significativo può esistere nella vita delle Forze Armate e di Polizia del nostro Paese. Notevole l’esposizione di oltre 300 copricapi, accompagnata da cimeli delle Guerre Mondiali e coloniali, tra cui armi, divise, resti di bombe, e l’allestimento tipico di un campo base.

Non ve ne vorrete andare senza aver assaggiato una delle bontà locali… gli stracci antrodocani, ovvero crespelle ripiene di sugo di carne e salsa di pomodoro e formaggi, vi aspettano! Buon appetito!

Share this:

Città e Borghi