Ciclo natura: le meraviglie dei Parchi del Lazio meridionale

Fra le tante ragioni per cui scegliere il Lazio come meta di un viaggio c’è anche quella di potersi immergere totalmente nel verde e nella natura rigogliosa dei suoi Parchi regionali e del Parco Nazionale del Circeo.

Abbandonare l’auto e dotarsi di una bicicletta per attraversare lentamente boschi e foreste aspirando il profumo della resina, l’odore delle foglie e delle numerose piante che si assiepano in un apparente disordine, carico di colori e della luce del sole che filtra tenacemente anche nei recessi più nascosti è una esperienza da non perdere.

Il Parco Nazionale del Circeo ha creato diverse opportunità su percorsi pianeggianti e, quindi, accessibili a tutti: il Sentiero Natura presso il Centro Visitatori di Sabaudia e quello della Lestra Cocuzza (entrambi facili e di breve durata), il Sentiero della Foresta Demaniale e Piscina della Verdesca, appena più impegnativo e di media durata.

Parco Nazionale del Circeo

Nel Parco Regionale dei Monti Aurunci è stato realizzato un progetto, il Bike-Park, che rappresenta il paradiso per tutti gli amanti della MTB. Si tratta di un circuito di 22 km di percorsi a diverse difficoltà, allestito con frecce e cartellonistica di fruizione adatto a tutti, bambini, ragazzi e adulti.

Parco Regionale dei Monti Aurunci

Il Parco Regionale della Riviera di Ulisse ha messo in campo un’iniziativa veramente interessante, la K-Bike, una speciale carrozzella adatta all’off-road che, manovrata da due addetti, consente a disabili non deambulanti di partecipare ad escursioni nei sentieri sterrati delle aree naturali o montane in genere. Nella regione Lazio il CAI (Club Alpino Italiano) ha realizzato una rete di sentieri appositamente calibrata sulle esigenze delle persone disabili.

Parco Regionale della Riviera di Ulisse

Per maggiori informazioni: Parco Nazionale del CirceoParco Regionale dei Monti Aurunci – Parco Regionale Riviera di Ulisse

Share this:

Idee di Viaggio