I musei italiani diventano virtuali. Sedetevi comodi e click!

Svegliarsi tra la bellezza. Prendere una tazza di caffè e volare con gli occhi e la fantasia tra un quadro di Caravaggio e un paesaggio di Monet, oppure immergerci nel candore di un Canova. È possibile attraverso le visite virtuali di cui sempre più musei si stanno dotando.

È una “pausa-bellezza” che ci regaliamo. Per coccolarci un pochino. Chi, dopotutto, non ne ha bisogno, di coccole e bellezza…

C’è chi offre un tour virtuale vero e proprio. E chi una rassegna fotografica delle proprie collezioni d’arte. Entrambe le modalità sono l’occasione per visitare dal salotto i più famosi musei d’Italia e non solo.

È terapeutico immergersi nell’arte. È terapeutico per superare questo momento. Le reali dimensioni delle opere, i colori, le sfumature e anche la plasticità, nel caso di un’opera scultorea o architettonica, tuttavia il mondo virtuale, attraverso le moderne tecnologie, permette comunque di calarsi dentro le opere e le architetture, poterle studiare e apprezzare nel dettaglio.

Ci sono migliaia di luoghi fantastici che tramite il web hanno aperto le loro porte ai visitatori virtuali, entriamo!

Le Scuderie del Quirinale attraverso video-racconti e approfondimenti riaprono virtualmente le porte della mostra “Raffaello 1520-1483”. Potrete ammirare alcune tra le più belle opere esposte con dettagli e curiosità sull’arte del pittore rinascimentale. #RaffaelloOltreLaMostra e #RaffaelloInMostra sono gli hashtag delle iniziative che potranno essere seguite su Facebook, Instagram, Twitter e YouTube.
Qui un piccolo assaggio https://www.scuderiequirinale.it/mostra/raffaello-000

Chiamata la “Pompei sepolcrale”, la necropoli romana della Via Triumphalis, che rientra nel circuito dei Musei Vaticani, scoperta per caso negli anni Trenta durante dei lavori edilizi intrapresi a seguito dei Patti Lateranensi, si è conservata intatta fino a oggi sul versante nord-orientale del colle vaticano. Oggi è consultabile attraverso una visita virtuale.
http://www.museivaticani.va/content/museivaticani/it/collezioni/aree-archeologiche0/necropoli-della-via-triumphalis/necropoli-della-via-triumphalis.html

Uffizi di Firenze
…e se ammirare la Primavera botticelliana non è sufficiente a farvi perdere i sensi, qui, nelle Gallerie degli Uffizi di Firenze è concentrato il meglio dell’arte rinascimentale italiana. Nella sezione del sito IperVisioni è possibile scoprire le collezioni raccolte all’interno del museo, la storia delle opere e gli spunti più suggestivi, con immagini ad alta definizione delle mostre virtuali.
https://www.uffizi.it/mostre-virtuali

Il Museo Leonardo da Vinci di Milano – il Museo della Scienza e della Tecnologia
Spazi espositivi di grande effetto, esplorazioni spaziali, tute e video sull’uso degli strumenti di bordo della Stazione Spaziale Internazionale. Il padiglione dedicato alla fisica delle particelle e quello dedicato alle telecomunicazioni. Il Museo Leonardo da Vinci di Milano mantiene vivo il dialogo con il pubblico grazie al format digitale #storieaportechiuse che conduce i visitatori all’interno del Museo anche quando non accessibile, attraverso il virtual tour.
C’è anche un palinsesto tematico con rubriche diverse tutti i giorni: il lunedì si esplora il dietro le quinte del Museo e i suoi depositi; il martedì sono di scena i laboratori e l’attività educativa; il mercoledì si trattano temi di attualità scientifica; il giovedì si svela la storia del Museo attraverso aneddoti inediti. I venerdì sono dedicati alla rubrica Archivi & Biblioteche. Il sabato si parla di spazio e astronomia a 360°. Domenica ci si lascia affascinare dal genio di Leonardo da Vinci e dalle Nuove Gallerie.
https://www.museoscienza.org/it/leonardo/gallerie

Acquario di Genova
39 vasche coperte e quattro a cielo aperto. Siamo, seppur virtualmente, nell’Acquario di Genova. Questo meraviglioso spazio espositivo, unico in Europa, mette a disposizione del pubblico tre video inediti e innovativi realizzati con tecnologia subacquea a 360° per portare in immersione nelle proprie vasche grandi e piccini. Un punto di vista nuovo e inusuale che consente di osservare squali, lamantini e colorati abitanti della scogliera corallina direttamente dall’interno del loro ambiente.
https://www.acquariodigenova.it

Pinacoteca di Brera
Raccoglie in 38 sale capolavori di artisti italiani dal XIV al XIX secolo e di alcuni dei più grandi artisti stranieri. Tra gli artisti più famosi Piero della Francesca, Mantenga, Raffaello, Bramante, Caravaggio, Tintoretto, Bellini, Bronzino. Nel cortile d’ingresso si può vedere l’opera del Canova che rappresenta l’effige di Napoleone. Tra i dipinti più famosi qui custoditi spicca lo “Sposalizio della Vergine” di Raffaello, il “Cristo morto” del Mantegna, la “Pietà” del Bellini e anche “Il bacio” di Hayez. Al centro del cortile si trova il bronzo di Napoleone I scolpito dal Canova.
https://pinacotecabrera.org/virtualtour/start.html

Che aspettate. Sedetevi in poltrona e click!

Share this:

Idee di Viaggio