ciliegie e fragole

Fragole e ciliegie: il Lazio in Rosso

Rosso. Il colore del Natale, della sensualità. E dell’estate quando arrivano fragole e ciliegie. Tanti luoghi nel Lazio raccontano le loro storie dal gusto intenso. Assaporate tutte le sfumature più deliziose dei succosi protagonisti di questo tour gastronomico di rosso vestito!

marmellata di ciliegie

Il rosso passione della ciliegia arriva tra maggio e giugno, quando la fantomatica “prova costume” è alle porte. Eh già, perché si dice che i frutti rossi agevolino la perdita di peso e provare sarà un piacere! Prodotta in uno spicchio dell’Alta Tuscia sin dal tardo Medioevo, la Ciliegia di Celleno iniziò a diffondersi solo dal Secondo Dopoguerra là dove si cela un tenebroso segreto: Celleno Antica. Un insediamento etrusco spopolato dal 1855 e tra i 25 paesi fantasma più belli d’Italia persi nel tempo 2019 per The Telegraph. Una vera “ciliegina sulla torta”, lasciateci dire, su uno sperone di tufo affacciato sul Lago di Bolsena e la valle del Tevere. La Festa delle Ciliegie è sempre gremita di gente, tutti in attesa della “Crostatona” di confettura di ciliegie… uno “spuntino” di 20 metri!

CELLENO VT Sagra delle Ciliegie
Sagra delle Ciliegie a Celleno

La Ciliegia di Celleno è così buona che quasi quasi resuscita i morti! O almeno scomoda William Shakespeare con i suoi versi in “Sogno di una notte di mezza estate”: Così siamo cresciuti, tu ed io, simili a due ciliegie, nate in coppia, che sembrano divise sui due gambi, ma nella divisione sono unite.

PALOMBARA SABINA sagra delle cerase - birra di cerase palombaresi
birra di cerase palombaresi

Provengono dall’Asia e si diffusero lungo la valle del Tevere al tempo del proconsole Lucullo ma a Palombara Sabina la Ciliegia Ravenna della Sabina ha invaso la zona solo cento anni or sono. La dolcissima polpa rosa ha stimolato la fantasia di artigiani enogastronomici persino nella creazione della birra. Un verde accattivante incornicia le case acchiocciolate attorno al castello Savelli, tra gli ulivi e i ciliegi ai piedi del monte Gennaro, nel Parco dei Monti Lucretili. Qui “una tira l’altra” non è più solo un detto ma un fatto perché da oltre novant’anni le reginette di giugno si mettono in mostra alla Sagra delle Cerase di Palombara Sabina, aspettando l’Estate.

PASTENA - FR SAGRA CILIEGIE
Sagra delle Ciliegie a Pastena

Sempre in coppia, si sa, ma a Pastena le ciliegie non si mangiano solamente, si usano nelle sculture per colorare di rosso il borgo ciociaro all’ultrasettantenne Sagra delle Ciliegie. Siamo nel Parco Naturale Monti Ausoni e Lago di Fondi, dove scorre un fiume sotterraneo nelle famose Grotte di Pastena, un curioso complesso speleologico da perlustrare al più presto!

NEMI-RM-fragoline-e-derivati

Amore… Cuore… Rosso Fragola! Affacciati sul lago di Nemi dalla Terrazza degli Innamorati, uno dei luoghi più romantici del Lazio, lasciatevi invaghire dalle storie d’amore al sapor di fragolina. Con zucchero e limone, con la panna, e ancora sciroppi, gelati, granite, liquori e il mitico Fragolino, le fragole e fragoline di bosco di Nemi sono pronte a sfiziarvi ai Castelli Romani!

gelati alla ciliegia e alla fragola

“Eccoci qua a guardare le nuvole su un tappeto di fragole”, un meraviglioso verso dei Modà ma attenti: la fragola Favette di Terracina è afrodisiaca! Vero o falso, i gelatieri hanno creato un gelato a Km0 al gusto di latte di bufala dell’Agro Pontino e fragola Favette. Non vi preoccupate, “ci sacrifichiamo” noi e lo assaggiamo. Vi facciamo sapere noi, sempre se abbiamo voglia di tornare da questo viaggio super slurp!

Share this:

Vedi anche

Idee di Viaggio