Sperlonga

Il mare di Sperlonga

La cittadina di Sperlonga​, arroccata sulla lingua di terra di Monte San Magno, lungo la Statale Flacca, deve il suo nome alle grotte naturali – le speluncae – che si aprono lungo la costa.

Il paese conserva intatto il suo nucleo originario dal sapore tipicamente mediterraneo, con costruzioni bianche, fughe di piccoli archi tra i ristretti vicoli e di tanto in tanto uno squarcio di mare e di cielo. Dalla piazzetta del paese partono viuzze e scalette che conducono al mare più incontaminato del Lazio, premiato, inoltre, con Bandiera Blu della Fee, simbolo di alta qualità delle acque e dei servizi ai turisti.

Il litorale è davvero incantevole con lunghissime spiagge di sabbia dorata che fanno da cornice a un mare azzurro e cristallino. Da non perdere le belle spiagge sabbiose dai nomi singolari: Fontana, Canzatora, Salette e Bonifica.

Al di là del paese si stende la spiaggia di Angolo, con la grotta di Tiberio e, superato il promontorio del Ciannito, che si sporge fino a mare, la costa di Bazzano. L’ultima spiaggia è quella delle Bambole, sulla quale si apre l’omonima grotta.

 

Share this:

Mare e Spiagge