Isole Pontine

L’arcipelago delle Isole Pontine, facilmente raggiungibile da Roma, è situato quasi al centro del Mar Tirreno, di fronte alla costa del Laziale, ed è immerso in un mare cristallino con fondali mozzafiato, tali da rendere la vacanza un’esperienza indimenticabile.

Vera e propria perla turistica del Lazio, l’arcipelago rientra nella Provincia di Latina ed è composto da due gruppi di isole: Ponza, Palmarola, Zannone e Gavi a nord-ovest e Ventotene con S.Stefano a sud-est.

Ponza e Ventotene sono le uniche isole abitate; alcuni punti di ristoro sono disponibili a Palmarola, mentre Zannone rientra nel Parco Nazionale del Circeo e S.Stefano ospita l’ex- complesso carcerario borbonico.

Le Isole Pontine valgono bene una gita o anche un periodo di relax più lungo, già con l’inizio della primavera e fino ad autunno inoltrato: una tranquillità desiderata, un mare sempre incantevole la cui trasparenza permette di ammirare anche in superficie fondali unici; spiagge e calette semideserte; la piacevole sensazione di sentirsi ospiti quasi esclusivi; colori e profumi ed un clima temperato; la possibilità di vivere appieno il calore e l’ospitalità degli abitanti.

Alla mondanità e alla “vivacità” di Ponza e Ventotene, che dispongono di una variegata tipologia di strutture ricettive realizzate in armonia con l’architettura isolana di chiaro sapore mediterraneo, fanno da contraltare la natura selvaggia delle isole più piccole: Palmarola, a poco più di 7 miglia dal porto di Ponza, con la sola possibilità di approdo a Cala di S.Silverio con l’omonima spiaggetta; Zannone, a circa 6 miglia da Ponza, appendice del Parco Nazionale del Circeo, e accessibile solo da Punta del Varo; S.Stefano, a poco più di un miglio marino da Ventotene con cui condivide il riconoscimento di Riserva Naturale Statale.

Share this: