L’amore ai tempi di Skam Italia

Il cuore pulsante di Roma accompagna le storie dei ragazzi di Skam, la generazione Z che si confronta con primi amori e conflitti da Trastevere a Fregene passando addirittura per Viterbo, perché si sa, appena conquistata la patente le tappe fondamentali per gli adolescenti romani, di qualsiasi generazione, sono il mare e le terme e il nostro Lazio le ha tutte!

Il connubio tra il teen-drama e gli scorci di Roma è vincente. D’altronde Roma è Roma, meravigliosa e normale, penetrante e prorompente, nelle vite dei protagonisti, di chi la vive ogni giorno, e di chi invece la sogna.

Dunque partiamo.

Alla sinistra, su una parete nera e rossa un volto orientale con 4 occhi e una lupa-origami in mano ti dice ‘Welcome to Shanghai‘. Ma siamo nella Capitale, in viale di Tor Marancia… in cerca di arte, perché qui ve ne è tanta, e in cerca della casa del bel Giovanni Garau, uno dei protagonisti più amati dalle teen… e non solo., con quegli occhioni ha conquistato anche le mamme!

Proseguiamo sul Ponte della Scienza, con il Gazometro sullo sfondo. Lo vediamo molto spesso nelle scene della serie. Svetta dal 1937 e con i suoi quasi 90 metri di altezza regolava il flusso e la pressione del gas di Roma. Andò in disuso, ovviamente trasformandosi in uno stupendo modello di Street Art, che tutti oggi ammiriamo.

Poi c’è Piazza San Cosimato e voliamo nella movida romana, o almeno quel che ne resta nei nostri ricordi… di questi tempi. I ragazzi di Skam ciondolano spesso a Trastevere… la camminata con Silvia svenuta, non la dimenticheremo di certo!

Il luogo più romantico di tutta la serie… Viale Glorioso, dove la gold couple di Skam si incontra. Sono Eleonora ed Edoardo ovviamente. Viale Glorioso noto ai romani per la targa dedicata al celebre Sergio Leone, che li visse.

Sul Lungomare Catullo c’è la piscina dove più volte si sono visti i ragazzi. Anche Ostia entra così nella pellicola. Ostia, d’estate e d’inverno è un luogo perfetto per belle e confortevoli passeggiate.

La Gay Street romana all’ombra del Colosseo è il luogo di Martino.

Non poteva mancare all’appello Testaccio, il quartiere più “romano de Roma”.

La piccola collinetta formatasi col tempo grazie a numerosi pezzi di anfore che venivano usate in epoca romana per trasportare le merci in nave… Roma in ogni suo angolo ha un pezzo di storia.

Una capatina della telecamera di Skam al Vaticano era immancabile. Lo “stato nello stato” che si estende per meno di mezzo chilometro quadrato ospita la più grande chiesa cattolica al mondo, la Basilica di San Pietro, e probabilmente la migliore collezione di capolavori artistici del pianeta, con opere dell’antichità, del Rinascimento e non solo. Anche se gli abitanti sono meno di 800, uno di loro è il Papa.

Pit Stop a Bracciano. Incantevole bacino, circondato dai Monti Sabatini. Incantevoli paesaggi con contrasti colorati con ricchezza di flora e fauna. Bellissime le cittadine del circondario, che in un momento di relax potete visitate, DPCM permettendo!… allungatevi a Viterbo, la troupe di Skam lo ha fatto, e merita!

Da Roma Sud a Roma Nord, qui si conclude il Tour Skam Italia. Siamo allo Stadio dei Marmi: una meraviglia da tutti i punti di vista. Architettonicamente è stupendo, fotograficamente… che dire!

Share this:

Idee di Viaggio