Licenza

Il visitatore si incanta alla vista di Licenza, un antico borgo immerso tra boschi e oliveti a 60 km da Roma.

Numerosi rinvenimenti dimostrano che il territorio fu abitato fin dal Paleolitico ma è in epoca romana che si sviluppano insediamenti agricoli stabili. In seguito alle invasioni barbariche, a partire dal VI secolo, si costruirono castelli e rocche fortificate sui rilievi meno accessibili; nel 1632 gli Orsini cedettero una parte del feudo ai Borghese i quali, dopo alterni passaggi di proprietà, ne entrarono definitivamente in possesso nel 1761. Suggestiva la visita al Castello e al Ninfeo degli Orsini un’architettura rinascimentale con una splendida cascata che si getta in una vasca semicircolare.

Da non perdere è l’intero centro storico del paese con il Palazzo Baronale, la Villa di Orazio e la Chiesa della Beata Vergine Immacolata, costruita su progetto di Luigi Maria Valadier.

Il Percorso d’Arte nel Giardino dei Cinque Sensi nel Parco Regionale Naturale Monti Lucretili è composto da sette sculture in Travertino Romano realizzate nel 2011 da allievi del Corso di “Scultura Ambientale e Lapis Tiburtinus” dell’Accademia di Belle Arti di Roma.

La cucina del borgo propone le fettuccine, le sagne e i tradizionali frascarelli, conditi con sugo al pomodoro. Caratteristici anche la pasta di farro dei Monti Lucretili, i maltagliati con i fagioli, la polenta “rencocciata”, ovvero riscaldata in pento-la, condita con sugo di cinghiale. Ottimo l’olio d’oliva, le salsicce, il miele, il pane e i formaggi. Tra i dolci troviamo i biscotti al farro, gli amaretti e le tisichelle.

La lista degli eventi da non perdere è molto lunga, eccone alcuni: la sagra della polenta a febbraio, la Sagra dei maltagliati con fagioli ad aprile, la Festa di San Rocco ad agosto ed infine la Sagra “delle Sagne ‘e Farre” ad ottobre.

Share this:

Città e Borghi