Minestra di Ceci e Castagne

Acqua, olio EVO, castagne, ceci e poco altro: un mix per una zuppa da re, saporita e appagante, sana e gustosissima.

L’ingrediente principe è la castagna dei Monti Cimini, e in particolare quella DOP di Vallerano, ottima per tantissime preparazioni gastronomiche, perfetta se si sposa con i ceci.

Nella cucina Viterbese le castagne sono utilizzate per la preparazione di dolci, oppure arrostite o lessate, e accompagnate da un buon bicchiere di vino.  Ma la zuppa di Ceci e Castagne, un piatto tradizionale, povero, succulento, alla portata di tutti almeno alla Vigilia di Natale, da sempre sulle tavole della Tuscia, è davvero memorabile. Da assaporare. E da ricordare!

Ecco la ricetta.

Ingredienti:

200 gr di ceci

200 gr di castagne secche

250 gr di pasta per minestre

Aglio, olio evo, rosmarino, sale e pepe.

Preparazione

Per la preparazione di questa minestra occorre mettere in ammollo i ceci la sera precedente. Il giorno successivo in una grossa pentola di coccio cuocere i ceci, mantenendo sempre la fiamma bassa; in un tegame  a parte lessare le castagne, avendo l’accortezza di eliminare la buccia esterna e le pellicine interne a fine cottura.

In un tegamino a parte fare un soffritto con olio EVO, aglio e rosmarino e versarlo nella pentola di cottura dei ceci quando hanno quasi terminato la cottura. A questo punto non resta che salare e pepare e aggiungere le castagne e la pasta. E andare in tavola!

Share this:

Piatti della tradizione