Mompeo

Distante 60 chilometri da Roma, Il borgo deve probabilmente il nome al generale romano Gneo Pompeo che proprio qui edificò la sua villa romana.

La presenza è testimoniata dai numerosi siti archeologici, monumenti funerari, resti di ville ed il caratteristico ponte sul Farfa.

Nel medioevo fu costruito il Palazzo Baronale e il Feudo, oltre alla Chiesa Parrocchiale Natività di Maria Santissima, restaurata dagli Orsini nel 1559, che fecero costruire anche la cappella dedicata al Santissimo Crocifisso per ospitare le tombe di famiglia.

Di notevole interesse anche il Cippo Miliare, ricavato nella pietra locale, fatto erigere dall’imperatore Augusto nel 13-16 a.C.

Per gli amanti di paesaggi ed escursioni da non perdere il Monumento Naturale Le Gole del Farfa, tutelato dalla Regione Lazio, all’interno del quale sono stati realizzati una rete di percorsi archeologico-naturalistici partendo dal borgo di Castelnuovo di Farfa.

Tra i piatti tipici della zona troviamo i maccheroni a fezze all’aglio, sagne con olive e funghi e pizze fritte, preparate con pasta lievitata, fritte nell’olio d’oliva e particolarmente gustose per la doratura e la fragranza, nelle varianti con zucchero, sale, ed oggi anche con la marmellata; da assaggiare le bruschette con l’olio extra vergine d’oliva, di produzione locale, la minestra di fave secche e ceci.

Share this:

Città e Borghi