Ritorna la villeggiatura. Quale luogo migliore del Lazio!

I tempi cambiano. A volte è un bene. Altre non si sa. Ma non è mai un male.

Quelli del venti-venti non sono più i tempi in cui si gratta il web fino in fondo, fino a trovare il volo più scontato che ci porti dalla parte opposta del mondo. Forse in una settimana di viaggio. Forse con quindici scali. La cosa importante è andare dalla parte opposta del mondo, pagando il meno possibile.

Quelli del venti-venti sono i tempi di stare in Italia. Vicino casa. È così che torna la villeggiatura. Tutti sono alla ricerca della casa per la vacanza, che come un tempo, durerà 3 mesi. I mesi estivi. Mare, lago, montagna, l’importante è che che sia una casa tanto capiente da ospitare tutta la famiglia, come nella Villeggiatura Goldoniana.

La nonna che terrà i bambini, perché i genitori dovranno fare “avanti e indietro” con la città per gli impegni di lavoro. La tata, perché anche per la nonna è vacanza. Il nonno, che senza la nonna non ci può stare. I consuoceri, perché non si fa torto a nessuno.

Insomma la ricerca è impegnativa. Ma chi cerca nel Lazio, “casca” sempre bene. Il Lazio ha tutto. Ha una florida, rigogliosa e fresca campagna: quella dal verde smagliante nella Tuscia, quella un po’ più brulla della Ciociaria, quella che ha il profumo di mare a Latina, quella che invece ha il sapore dell’olio appena fatto in Sabina. Poi c’è la campagna romana, dove la storia segna ogni tappa.

Il Lazio ha le colline, quelle dei Castelli Romani, ma non solo. Ha la montagna, il Terminillo con le sue passeggiate, il Livata, i Monti della Meta, il Viglio perchè chi è appassionato di trekking, nella nostra regione ha il meglio della scelta di tutto il Bel Paese.

Il Lazio ha il mare, e che mare! Con ben 9 spiagge che hanno confermato la bandiera blu: Latina Mare, Sabaudia (Lungomare), San Felice Circeo (tutto il litorale), Terracina (spiagge Levante e Ponente), Sperlonga (Lago Lungo, Bazzano, Ponente, Levante), Gaeta (Arenauta, Ariana, Sant’Agostino, Serapo), Ventotene (Cala Nave), Anzio (Tor Caldara, Riviera di Ponente, Riviera di Levante, Marechiaro, Lido Di Lavinio, Lido Dei Pini e Colonia) e Trevignano Romano, anche se qui non ci troviamo al mare.

I laghi del Lazio, romantici e accoglienti con tanto di spiaggetta e pedalò.

Quando Conte ha parlato di turismo di prossimità, avrà pensato alla nostra regione… non è vero! Ma possibile.

Share this:
Amenities

Idee di Viaggio