Ronciglione

A 50 Km da Roma, è una cittadina ‘duplice’: medievale il borgo di sopra, rinascimentale quello aggiunto nel ‘500. E vanta uno dei 10 Carnevali più belli d’Italia.

Il ‘borgo di sopra’ è su una rupe, ha il fascino della vita antica con le vie strette e in salita e le case di tufo, in piacevole contrasto con i rettilinei e i palazzi nobiliari dell’aggiunta del ’500, voluta dalla famiglia Farnese. Belle e di varie epoche le chiese, tutte meritevoli di una visita, la fontana degli Unicorni e il Palazzo Apostolico, ora Municipio, entrambi del tardo ‘500.

La cittadina è affascinante in tutte le stagioni, con la bella vista sul Lago di Vico e la Faggeta vetusta dei Monti Cimini, patrimonio UNESCO; e durante il Carnevale il fascino si tramuta in una lunghissima festa, con cortei in maschera coloratissimi, carri allegorici, musica e la parata degli Ussari, romantico ricordo di un capitano francese che fece sfilare le sue milizie per una dama di Ronciglione; molto più prosaica la sfilata dei Nasi Rossi, antiche maschere locali che percorrono le vie cantando un inno al vino e offrono agli spettatori degli ottimi rigatoni al sugo, serviti però in antichi vasi e vasini…da notte.

Polenta, fagioli e carni con gli ottimi vini bianchi e rossi Colli Cimini IGT e Tarquinia DOC sono molto apprezzati durante il carnevale; e davvero speciali, in tutte le preparazioni, sono le nocciole dei Monti Cimini, prodotte esclusivamente in questa zona.

Da non perdere: il Lago di Vico e la Faggeta vetusta dei Monti Cimini, patrimonio UNESCO.
Vedi anche: la chiesa di Sant’Eusebio, medievale, che conserva tra l’altro i graffiti dei pellegrini della Via Francigena, poco lontano dal borgo.

 

Share this:

Città e Borghi