fragole festa della mamma

Un cuore di fragola dolce come la mamma

Maggio, tempo di fragole. E tempo di Festa della Mamma. Tingiamolo d’un rosso passione con una passeggiata enogastronomica alla scoperta di questo frutto dolcissimo, come la mamma!

Si fa presto a dire “fragola di Nemi”! Due sono le varietà, le fragoline e i fragoloni. Le fragoline sono poi di due specie: quelle tonde tra maggio e giugno, e quelle dai frutti oblunghi che si assaporano dalla tarda primavera all’autunno. Al loro fianco, si son sempre coltivate anche le fragole più grandi. Sono i fragoloni e hanno dunque uguale diritto di cittadinanza!

La Fragolina di Nemi è piccola e dal sapore dolce – acidulo. La sua antichissima storia è legata al Nemus Nemòris, il bosco sacro della dea Diana che si specchia nel lago di Nemi, e parla d’amore. Adone era conteso tra Venere e Persefone. Quest’ultima, irritata dalle provocazioni di Venere nei confronti di Adone, chiese aiuto a Marte che prese le sembianze di cinghiale durante una battuta di caccia, e lo uccise. Le lacrime di Venere caddero sul sangue di Adone e si trasformarono in piccoli cuori rossi, le fragole. Leggenda o verità, già gli Antichi Romani si deliziavano di questo frutto in onore di Adone.

NEMI - RM crostatina chantilly e fragoline
crostatina chantilly e fragoline di Nemi

E se nel Medioevo, i viandanti si rinfrescavano con il semplice frutto mentre calcavano la Via Francigena del Sud, oggi in molti le amano sulle crostatine con la crema. Chiudete gli occhi prima di morderle e ne sentirete tutte le sfumature! Tante le declinazioni gastronomiche di questo frutto prelibato ma davvero unico è il Fragolino. Si dice che il sapore dolce e aromatico di questo liquore sprigiona solo se le fragoline di bosco sono colte a mano. Chissà…

NEMI RM Sagra delle fragolE
Sagra delle Fragole a Nemi

Oggi sono le “fragolare” a prendersi cura delle fragoline: le raccolgono e le portano in corteo per le vie del piccolo borgo dei Castelli Romani durante la sagra a giugno. Impossibile confonderle, sono le signore in abito tradizionale con la mandrucella candida in testa.

È di Terracina invece la Fragola Favette che dalla Francia sbarcò nell’Agro Pontino alla fine degli anni 50. Dicono che sia un frutto afrodisiaco e d’altronde il mare che lambisce Terracina è quello della Maga Circe, la cui anima ammaliatrice ha disegnato il profilo del Monte Circeo. Il sapore dolcissimo e profumato è racchiuso in un frutto rotondo dal colore rosso intenso. Si coltiva solo nell’Agro Pontino dove si festeggia la sua sagra tra maggio e giugno.

TERRACINA-LT-fragola-Favette
Fragole Favette di Terracina

Le fragole Favette hanno ispirato non solo gli artigiani di dolci e gelati, ma anche gli chef più sofisticati che hanno osato accostarle a gamberi rossi e tonno pinna rossa.

Che siano fragoloni, fragole o fragoline, tutto questo parlar d’amore, cuori e passione ci ha fatto pensare. Maldestri cuochi della domenica a raccolta, abbiamo una “ricetta non ricetta” per far dire anche a voi “Ti voglio bene mamma”: rughetta, mentuccia romana e fragole con un giro di aceto balsamico a forma di cuore! Auguri a tutte le mamme!

Share this:

Vedi anche

Idee di Viaggio