Parco Valle del Treja

Valle del Treja e Via Amerina

Nella provincia di Roma, vicino Mazzano Romano, a soli 50 chilometri da Roma, ci troviamo immersi in un panorama naturale dalla lunghissima storia geologica che, nel corso dei secoli, ha delineato la formazione di colline, rupi, versanti. L’attività eruttiva dei vulcani preesistenti ha portato a ricoprire le rocce, i terreni e, attraverso la forza degli agenti atmosferici, insieme allo scorrere delle acque in superficie, si è delineata la formazione delle odierne valli.

Nella Valle del Treja, si va a “caccia” di momenti indimenticabili.

Lungo il corso del Treja scrosciano le acque delle numerose cataratte e cascate, tra le quali la più nota è situata in località Monte Gelato che dà luogo ad uno scenario di irripetibile bellezza.

Restiamo ammaliati a osservare i maestosi esemplari di pioppi, olmi, ontani e salici ed una grande varietà di specie animali che popolano le acque del fiume.

Inserita in questo contesto incantato, in un disegno viario che comprendeva percorsi di terra e d’acqua, troviamo la Via Amerina. La strada cominciava dall’antica stazione di posta Mansio ad Vacanas (nella valle del Baccano) e raggiungeva Nepi, Falerii Novi, Castello Amerino, Orte e l’antica città di Ameria (Amelia), da cui ha preso il nome. Dall’asse principale si snodavano vie secondarie per il congiungimento con la Cassia, la Flaminia e la Tiberina.

Viviamo il fascino di camminare su un’antica strada basolata perfettamente conservata, ove è possibile scorgere durante il percorso una sorprendente necropoli romana e un’inaspettata città cinta da possenti mura di tufo, una chiesa cistercense e la meraviglia dell’agro falisco.

Magia della storia e della natura, è certamente un itinerario imperdibile.

Share this:

Luoghi Storici