E’ la carne tipica della cucina romana diventata un classico fra i menù tradizionali italiani e che nel Lazio per tradizione si consuma durante le festività pasquali. E non solo!

Il sapore delicato, di carne giovane, è dovuto all’alimentazione basata solo sul latte della madre, allevata in pascoli all’aperto, senza forzature alimentari né stress ambientali. Ma attenzione: abbacchio è la parola romanesca che indica esclusivamente l’agnellino da latte; in altre regioni infatti agnello e abbacchio sono sinonimi.

L’Abbacchio Romano, con un disciplinare molto rigido per avere riconoscimento IGP (Indicazione Geografica Protetta), deve essere nato, allevato e macellato solo nel Lazio, che grazie al particolare territorio stretto tra monti e mare, permette di sfruttare le condizioni migliori per l’allevamento degli ovini.

Tra le tante feste in cui l’abbacchio è il re c’è la sagra Roiate alle porte di Roma, che si tiene ogni anno a settembre per tre giorni consecutivi, fina dal 1952: è una festa tradizionale che richiama turisti e golosi, per degustazioni, spettacoli ed eventi musicali.

Cucinata secondo la ricetta tradizionale “allo scottadito” oppure arrosto o al forno con le patate, è una specialità della cucina del Lazio molto apprezzata anche dai turisti stranieri, insieme alle ‘animelle’, ai ‘granelli’ e a tutte le regaglie – nel senso di ‘bocconi da re’ – che preparate in padella o fritte fanno la felicità degli intenditori.

 

Social share
INFO UTILI

SCOPRI ANCHE

I Pugnaloni, i quadri fioriti di Acquapendente

Nella terza domenica di maggio ad Acquapendente c’è la festa della Madonna del Fiore con la sfilata dei Pugnaloni, enormi quadri di petali di fiori e foglie.

Viaggio nel Giardino di Ninfa. Benvenuti in Paradiso

Alberi secolari, fiori variopinti, antiche rovine, giochi d’acqua. Il Giardino di Ninfa è un’opera d’arte vivente, scoprirla è un’esperienza che accende i sensi

La nuova stagione di visite all’Oasi di Ninfa

A partire dal weekend del 16 e 17 marzo 2024 riapre ufficialmente al pubblico il Giardino di Ninfa. Pubblicato sul sito dell’Oasi Naturale il Calendario 2024.

12 Passeggiate tra 7 fiori in fiore nel Lazio

È tempo di vivere la natura in fiore in 12 passeggiate dalle mille sfumature di colori di 7 fiori in fiore nel Lazio, dalla Primavera fino all’Estate!

I luoghi “fuori luogo” nel Lazio

In questi luoghi “fuori luogo” è accaduto qualcosa d’inatteso per mano dell’uomo, della natura o del fato che ha cambiato la storia del borgo nel Lazio.

Roma sottosopra tra labirinti, cave e laghetti

Benvenuti nella Roma sottosopra, 3 luoghi sotterranei tra labirinti, cave, grotte e laghetti. Dove? Al Celio, a Monteverde e sotto il Parco dell’Appia Antica.