Un tempo piatto della mensa dei pescatori e della tavola povera, citata anche da Dante nel Purgatorio, l’anguilla continua ad essere molto usata ed apprezzata in una varietà di preparazioni sia nella ristorazione che nella cucina casalinga.

Per gli ingredienti di questa pietanza occorrono 1 kg di anguilla, 200 gr di pomodori pelati, aglio, alloro, peperoncino, salvia, rosmarino, aceto, olio extravergine di oliva, sale e pepe.

Per la preparazione occorre per prima cosa spellare le anguille  e tagliarle a pezzi, una volta private di testa e coda.

In un tegame far rosolare l’anguilla con un po’ di aceto aggiungendo anche 2 spicchi di aglio ed il misto di odori. Aggiungere quindi 3 o 4 cucchiai di olio extravergine di oliva, i pomodori, sale, pepe e peperoncino.

Continuare la cottura e, se occorre, aggiungere un po’ di acqua calda per far per far raggiungere al condimento una consistenza densa. Prima di impiattarla, eliminare l’aglio.

 

Social share
INFO UTILI

SCOPRI ANCHE

Quando Bonaparte fu il Principe di Canino

Ecco la storia narrata dai luoghi che 200 anni fa entrarono nella vita di Luciano Bonaparte, fratello di Napoleone e Principe di Canino dal 1814 per 20 anni.

4 storie d’Amore soprannaturale nel Lazio

Parliamo d’Amore con la A maiuscola! Passeggiamo nel Lazio in 4 luoghi che raccontano storie d’Amore soprannaturale. Scopriteli con noi. Andateci con chi amate!

La nuova stagione di visite all’Oasi di Ninfa

A partire dal weekend del 16 e 17 marzo 2024 riapre ufficialmente al pubblico il Giardino di Ninfa. Pubblicato sul sito dell’Oasi Naturale il Calendario 2024.