Istituita dai padri domenicani del Convento di S. Maria sopra Minerva a Roma fu aperta nel al 1701. Nata come biblioteca pubblica, ebbe come primo nucleo il lascito della collezione appartenente al cardinale Girolamo Casanate (1620-1700), con oltre 25.000 volumi.

Con successive acquisizioni la biblioteca si arricchì di opere riguardanti sia le tradizionali discipline religiose e teologiche che studi di filosofia e diritto romano, di economia e opere riguardanti la città di Roma. La biblioteca, infatti, era collegata con i principali centri del commercio librario europeo ed era attiva sia nella produzione libraria del momento sia nel mercato antiquario, mirando alla realizzazione della “biblioteca universale”.

Dopo il 1872, la biblioteca dallo Stato Pontificio passò all’Amministrazione dello Stato Italiano. Oggi la Biblioteca Casanatense è un Istituto periferico del Ministero per i Beni e le Attività culturali, e contiene la contiene circa 400.000 volumi a stampa, 6.000 manoscritti e 2.200 incunaboli.

Per maggiori informazioni: www.casanatense.it

 

Social share
INFO UTILI

SCOPRI ANCHE

Lazio, terra di Patrimonio Mondiale dell’UNESCO

Nel Lazio sono 9 i riconoscimenti inclusi nelle liste materiali e immateriali dell’UNESCO. Eredità di eccezionale valore universale per il mondo intero.

12 Passeggiate tra 7 fiori in fiore nel Lazio

È tempo di vivere la natura in fiore in 12 passeggiate dalle mille sfumature di colori di 7 fiori in fiore nel Lazio, dalla Primavera fino all’Estate!

La Primavera e i colori dello sport in Sabina

Scopriamo con lo sport l’arcobaleno di colori a Primavera in Sabina, dall’azzurro dei cieli al blu delle acque, dal verde dei monti al rosso dei tramonti.

I luoghi “fuori luogo” nel Lazio

In questi luoghi “fuori luogo” è accaduto qualcosa d’inatteso per mano dell’uomo, della natura o del fato che ha cambiato la storia del borgo nel Lazio.

Roma sottosopra tra labirinti, cave e laghetti

Benvenuti nella Roma sottosopra, 3 luoghi sotterranei tra labirinti, cave, grotte e laghetti. Dove? Al Celio, a Monteverde e sotto il Parco dell’Appia Antica.

Viaggio nel Giardino di Ninfa. Benvenuti in Paradiso

Alberi secolari, fiori variopinti, antiche rovine, giochi d’acqua. Il Giardino di Ninfa è un’opera d’arte vivente, scoprirla è un’esperienza che accende i sensi

Il Menù di San Giuseppe alla Festa del Papà

Per la Festa del Papà abbiamo in serbo una sorpresa. Non solo i bignè ma un intero Menù di San Giuseppe alla scoperta delle tradizioni culinarie del Lazio.