A ridosso del Lago di Bracciano la tradizione si fa invitante e salutare con il Broccoletto di Anguillara Sabazia, riconosciuto nel 2005 Prodotto Agroalimentare Tradizionale del Lazio (PAT).

E’ proprio il Lago, nell’ansa di Anguillara, l’ambiente favorevole che rende unica questa pianta. Il microclima, il terreno vulcanico, e anche il mare, non così lontano, hanno reso questo broccoletto diverso dalle consorelle.

Si coltivava già nel XV secolo, ma la notorietà ‘internazionale’ si deve a Camille de Tournon, prefetto al seguito di Napoleone, che nei primissimi anni dell’800 segnalò la bontà e le proprietà nutritive del broccoletto, del quale allora si utilizzavano esclusivamente le infiorescenze.

I gambi infatti sono entrati nella gastronomia locale intorno al 1950, e nello stesso periodo il sindaco di Anguillara consentì ai produttori di broccoletti l’ingresso ai Mercati Generali di Roma. Era il 1953!

E’ verdissimo, saporito ma delicato, ottimo antiossidante, buonissimo come condimento di primi piatti o come semplice contorno; ed è ormai sulle tavole tutto l’anno, sotto forma di crema di Broccoletti di Anguillara, ideale per preparare primi piatti, pizze sfiziose, torte rustiche, croccanti crostini e saporite frittate.

Anguillara Sabazia celebra questa sua specialità nella sagra ‘Broccoletti in piazza’, tra febbraio e marzo di ogni anno.

 

Social share
INFO UTILI

SCOPRI ANCHE

Meraviglie da scoprire tra Nepi e Castel S.Elia

Da Nepi, alle cascate naturali, alla Basilica di Sant’Elia gioiello in stile romanico, l’itinerario in questo angolo dell’alta Tuscia è pieno di meraviglie.

Leonessa, un borgo per tutte le stagioni

Trekking, mountain bike, downhill, Leonessa è un vero regno dell’outdoor, amato da ciclisti e motociclisti sia d’estate che d’inverno. Da non perdere le sagre.

Tutti Fritti, 10 street food tipici del Lazio

Ladies and gentlemen, ecco a voi gli streetfood tipici del Lazio, sfiziosi e golosi. Stappate le birre gelate, si mangia con le mani al “Tutti Fritti Party”!