A Vallerano la castagna è DOP, considerata un prodotto d’eccellenza del Lazio è un bene che va ‘protetto’, come ha stabilito l’Unione Europea il 9 aprile del 2009, iscrivendola nel Registro di Denominazione dell’Origine Protetta.

La zona di produzione è esclusivamente il territorio del Comune di Vallerano, una terra ricca di substrati tufacei di origine vulcanica, che rendono il territorio particolarmente adatto alla coltivazione e crescita di questo prodotto già dal 1500, e che comprende circa 635 ettari di castagneti.

La Castagna di Vallerano è un frutto gustoso, dalla polpa bianca, croccante e dal sapore dolce, è resistente alla cottura e presenta ottime caratteristiche organolettiche.

Proviene dai frutti delle varietà Castanea Sativa Miller ed ha pezzatura che va da media a grossa ed una piccola.

La raccolta, che avviene tra il 20 settembre e il 10 novembre è effettuata a mano o con macchine raccoglitrici aspiratrici.

La Castagna di Vallerano è un prodotto diventato ingrediente fondamentale di tanti piatti della tradizione anche delle zone limitrofe, troviamo infatti le zuppe di legumi e castagne, dolci e marmellate a base del prezioso frutto.

Da non perdere la “Sagra della castagna di Vallerano“, ogni anno dal mese di ottobre per tutti i week end fino al 1°novembre.

 

Social share
INFO UTILI

SCOPRI ANCHE

Meraviglie da scoprire tra Nepi e Castel S.Elia

Da Nepi, alle cascate naturali, alla Basilica di Sant’Elia gioiello in stile romanico, l’itinerario in questo angolo dell’alta Tuscia è pieno di meraviglie.

Leonessa, un borgo per tutte le stagioni

Trekking, mountain bike, downhill, Leonessa è un vero regno dell’outdoor, amato da ciclisti e motociclisti sia d’estate che d’inverno. Da non perdere le sagre.

Tutti Fritti, 10 street food tipici del Lazio

Ladies and gentlemen, ecco a voi gli streetfood tipici del Lazio, sfiziosi e golosi. Stappate le birre gelate, si mangia con le mani al “Tutti Fritti Party”!