Durante la celebrazione di questa festa, istituita dalle più antiche popolazioni del Lazio, tutti i popoli partecipanti deponevano le armi e salivano in processione lungo la Via Sacra che conduce sul Monte Cavo recando offerte alla divinità per raggiungere il tempio di Iuppiter Latiaris, dove, dopo la celebrazione dei sacri riti, aveva luogo un mensa sociale con al centro la consumazione della carne di un toro bianco.

Le Feriae Latinae avevano nel mondo antico un grande valore sociale e la sua riproposizione nasce anche dall’auspicio che tutti i partecipanti si sentano uniti da uno stesso comune passato, quale solida base per costruire il futuro.

Il “Console designato”, personaggio centrale della manifestazione, che nel passato non poteva partire per la Provincia senza aver indetto le Feriae Latinae, pena l’insuccesso della campagna militare, darà il via alla sfilata storica con i rappresentanti dei popoli latini.

Numerosi eventi si svolgono in vari comuni dei Castelli Romani delle iniziative in anteprima dal tema “Aspettando le Feriae Latinae” con conferenze, visite guidate, progetti archeologici e cene a tema.

In fine si svolge la Rievocazione storica in costume romano con la salita sulla Via Sacra, che pone al centro dell’attenzione tutte le arterie romane per riscoprirle, valorizzarle e farle conoscere al pubblico di tutta Italia.

Uno dei momenti culminanti della manifestazione è costituito, come ogni anno, dalla celebrazione dei Sacri Riti, con l’accensione del fuoco di Vesta, con le danze di purificazione e il Pasto Comunitario.

 

Social share
INFO UTILI

SCOPRI ANCHE

I Pugnaloni, i quadri fioriti di Acquapendente

Nella terza domenica di maggio ad Acquapendente c’è la festa della Madonna del Fiore con la sfilata dei Pugnaloni, enormi quadri di petali di fiori e foglie.

Viaggio nel Giardino di Ninfa. Benvenuti in Paradiso

Alberi secolari, fiori variopinti, antiche rovine, giochi d’acqua. Il Giardino di Ninfa è un’opera d’arte vivente, scoprirla è un’esperienza che accende i sensi

La nuova stagione di visite all’Oasi di Ninfa

A partire dal weekend del 16 e 17 marzo 2024 riapre ufficialmente al pubblico il Giardino di Ninfa. Pubblicato sul sito dell’Oasi Naturale il Calendario 2024.

12 Passeggiate tra 7 fiori in fiore nel Lazio

È tempo di vivere la natura in fiore in 12 passeggiate dalle mille sfumature di colori di 7 fiori in fiore nel Lazio, dalla Primavera fino all’Estate!

I luoghi “fuori luogo” nel Lazio

In questi luoghi “fuori luogo” è accaduto qualcosa d’inatteso per mano dell’uomo, della natura o del fato che ha cambiato la storia del borgo nel Lazio.

Roma sottosopra tra labirinti, cave e laghetti

Benvenuti nella Roma sottosopra, 3 luoghi sotterranei tra labirinti, cave, grotte e laghetti. Dove? Al Celio, a Monteverde e sotto il Parco dell’Appia Antica.