Ferrovia Museo della Stazione di Colonna

Questo museo di interesse locale è nato per conservare l’ultimo tratto di binario della linea Roma-Fiuggi e i fabbricati della stazione di Colonna, oggi nel territorio di San Cesareo. Sono esposti rotabili di interesse storico e, negli ambienti interni della stazione, una collezione di strumenti e documenti d’epoca.
Le origini della linea risalgono al 1907, ma la sua realizzazione cominciò nel 1913.
Nel 1917, in piena guerra mondiale, fu aperta l’intera tratta della linea.
La ferrovia rivelò la sua utilità per i collegamenti dei Monti Prenestini e Simbruini, all’epoca serviti da scarse e insufficienti strade. Gli eventi della seconda guerra mondiale misero a dura prova l’efficienza della ferrovia, che cominciò a risentire della concorrenza dei trasporti su gomma.
La linea è poi stata abbandonata e dopo più di vent’anni, ormai in stato di degrado, un ristretto gruppo di privati, nell’area della stazione Colonna, ha ripristinato i binari che oggi ospitano una vasta collezione di rotabili storici.
Il fabbricato viaggiatori è il cuore del museo con una raccolta fotografica della vita in stazione, un’esposizione di oggetti ed attrezzature d’epoca e la fedele ricostruzione dell’ufficio del capostazione.
Dell’intera liea oggi rimangono solo 500 metri di binario.

CONTATTI
Ferrovia Museo della Stazione di Colonna – Via Casilina, 17 – 00030 San Cesareo (RM)
email: stazionecolonna@gmail.com
sito web: www.ferroviamuseo-colonna.it/

 

 

Social share
INFO UTILI

SCOPRI ANCHE

I Pugnaloni, i quadri fioriti di Acquapendente

Nella terza domenica di maggio ad Acquapendente c’è la festa della Madonna del Fiore con la sfilata dei Pugnaloni, enormi quadri di petali di fiori e foglie.

Viaggio nel Giardino di Ninfa. Benvenuti in Paradiso

Alberi secolari, fiori variopinti, antiche rovine, giochi d’acqua. Il Giardino di Ninfa è un’opera d’arte vivente, scoprirla è un’esperienza che accende i sensi

La nuova stagione di visite all’Oasi di Ninfa

A partire dal weekend del 16 e 17 marzo 2024 riapre ufficialmente al pubblico il Giardino di Ninfa. Pubblicato sul sito dell’Oasi Naturale il Calendario 2024.

12 Passeggiate tra 7 fiori in fiore nel Lazio

È tempo di vivere la natura in fiore in 12 passeggiate dalle mille sfumature di colori di 7 fiori in fiore nel Lazio, dalla Primavera fino all’Estate!

I luoghi “fuori luogo” nel Lazio

In questi luoghi “fuori luogo” è accaduto qualcosa d’inatteso per mano dell’uomo, della natura o del fato che ha cambiato la storia del borgo nel Lazio.

Roma sottosopra tra labirinti, cave e laghetti

Benvenuti nella Roma sottosopra, 3 luoghi sotterranei tra labirinti, cave, grotte e laghetti. Dove? Al Celio, a Monteverde e sotto il Parco dell’Appia Antica.