I Fini fini al sugo di recaglie sono un primo piatto tradizionale della cucina ciociara. La pasta all’uovo fatta a mano, tagliata a fettuccine sottili, dette fini fini, condite con sugo di frattaglie di pollo (recaglie, in dialetto) e pomodoro semplice. Le massaie li preparavano generalmente in occasione di una festa religiosa o, più semplicemente, la domenica.

Ingredienti
Per la pasta: 500 g di farina, 4 uova, sale.
Per il sugo: 250 g di frattaglie di pollo, 2 pomodori maturi, 1 costa di sedano, mezza cipolla, basilico, mezzo bicchiere di vino, olio Evo e sale.

Procedimento
Si mette sulla spianatoia la farina passata al setaccio, a fontana con dentro le uova e un pizzico di sale. Con le mani si strapazzano le uova, portando progressivamente la farina al centro finché è ben incorporata. Adoperando il palmo delle mani con forza si lavora l’impasto fino a renderlo liscio e consistente. Si forma un panetto, lo si avvolge in un panno umido e si lascia riposare per circa un’ora; poi con il mattarello si tira una sfoglia sottile, la si avvolge su se stessa e si tagliano i fini fini di circa 2 mm di larghezza. Nel frattempo, si soffriggono la cipolla e il sedano, precedentemente tritati, in un tegame con olio; si uniscono le recaglie tagliate a pezzetti e si fa insaporire il tutto con l’aggiunta di un po’ di vino, per circa 20 minuti; solo alla fine si aggiunge il pomodoro e il sale. Si scolano i fini fini ancora al dente e si condiscono con il sugo.

 

Social share
INFO UTILI

SCOPRI ANCHE

Meraviglie da scoprire tra Nepi e Castel S.Elia

Da Nepi, alle cascate naturali, alla Basilica di Sant’Elia gioiello in stile romanico, l’itinerario in questo angolo dell’alta Tuscia è pieno di meraviglie.

Leonessa, un borgo per tutte le stagioni

Trekking, mountain bike, downhill, Leonessa è un vero regno dell’outdoor, amato da ciclisti e motociclisti sia d’estate che d’inverno. Da non perdere le sagre.

Tutti Fritti, 10 street food tipici del Lazio

Ladies and gentlemen, ecco a voi gli streetfood tipici del Lazio, sfiziosi e golosi. Stappate le birre gelate, si mangia con le mani al “Tutti Fritti Party”!