Il 19 Marzo è la Festa di San Giuseppe e si preparano le tradizionali frittelle di riso. Anticamente, erano il dolce “povero” per eccellenza di questa festa. Il Santo affettuosamente veniva chiamato infatti “San Giuseppe frittellaro”.

Ingredienti: 250 gr di riso, 750 ml di latte, 100 gr di farina, 150 gr di zucchero, 3 uova, 150 gr di uva sultanina, cannella, lievito per dolci, rhum o alchermes.

Preparazione: cuocere il riso nel latte allungato con un po’ d’acqua. Cuocere a lungo, scolare il riso e lasciarlo raffreddare. Una volta raffreddato, metterlo in una terrina insieme a tutti gli ingredienti, avendo cura di mettere a bagno in acqua tiepida l’uva sultanina prima di utilizzarla. Comporre le frittelle con l’aiuto di un cucchiaio e poi Immergetele nell’olio bollente. Estraetele appena saranno dorate e spolverizzatele con lo zucchero semolato.

 

Social share
INFO UTILI

SCOPRI ANCHE

Meraviglie da scoprire tra Nepi e Castel S.Elia

Da Nepi, alle cascate naturali, alla Basilica di Sant’Elia gioiello in stile romanico, l’itinerario in questo angolo dell’alta Tuscia è pieno di meraviglie.

Leonessa, un borgo per tutte le stagioni

Trekking, mountain bike, downhill, Leonessa è un vero regno dell’outdoor, amato da ciclisti e motociclisti sia d’estate che d’inverno. Da non perdere le sagre.

Tutti Fritti, 10 street food tipici del Lazio

Ladies and gentlemen, ecco a voi gli streetfood tipici del Lazio, sfiziosi e golosi. Stappate le birre gelate, si mangia con le mani al “Tutti Fritti Party”!