La rievocazione proposta da Julianellum 1536 vuole ricostruire uno dei momenti cruciali della storia dell’Insigne Terra.

Fra il 1531 e il 1536, Vignanello, da sempre sotto il controllo dello Stato Pontificio viene dapprima reso feudo perpetuo, trasmissibile per via ereditaria, concesso a Beatrice della famiglia Farnese di Latera, e poi nel 1536 elevato a rango di Contea.

Nel 1535 Beatrice morì e lasciò in eredità il feudo alla figlia Ortensia sposata con Sforza Marescotti, un soldato discendente da una delle più importanti famiglie di Bologna. Paolo III Farnese, prozio di Beatrice decise di confermare l’eredità ad Ortensia e Sforza nominandoli Conti di Vignanello. Iniziò così la storia della Contea di Vignanello.

La rievocazione, basata sulla documentazione esistente, presenta il momento della consegna della pergamena con la nomina a Conti di Ortensia e Sforza.

 

Social share
INFO UTILI

SCOPRI ANCHE

12 Passeggiate tra 7 fiori in fiore nel Lazio

È tempo di vivere la natura in fiore in 12 passeggiate dalle mille sfumature di colori di 7 fiori in fiore nel Lazio, dalla Primavera fino all’Estate!

La Primavera e i colori dello sport in Sabina

Scopriamo con lo sport l’arcobaleno di colori a Primavera in Sabina, dall’azzurro dei cieli al blu delle acque, dal verde dei monti al rosso dei tramonti.

I luoghi “fuori luogo” nel Lazio

In questi luoghi “fuori luogo” è accaduto qualcosa d’inatteso per mano dell’uomo, della natura o del fato che ha cambiato la storia del borgo nel Lazio.

Roma sottosopra tra labirinti, cave e laghetti

Benvenuti nella Roma sottosopra, 3 luoghi sotterranei tra labirinti, cave, grotte e laghetti. Dove? Al Celio, a Monteverde e sotto il Parco dell’Appia Antica.

Viaggio nel Giardino di Ninfa. Benvenuti in Paradiso

Alberi secolari, fiori variopinti, antiche rovine, giochi d’acqua. Il Giardino di Ninfa è un’opera d’arte vivente, scoprirla è un’esperienza che accende i sensi

Il Menù di San Giuseppe alla Festa del Papà

Per la Festa del Papà abbiamo in serbo una sorpresa. Non solo i bignè ma un intero Menù di San Giuseppe alla scoperta delle tradizioni culinarie del Lazio.