Il Latium World Folkloric Festival – Musiche, Danze e Arti popolari del mondo è uno straordinario evento tra la fine di luglio e la prima settimana di agosto, per una cultura della Pace, della Solidarietà e della Tolleranza. Il festival è itinerante per 13 giorni nel Lazio e all’insegna della musica e della danza tradizionale, della musica folk, delle feste multietniche e della degustazione di pietanze gastronomiche etniche. La manifestazione è nata dall’importante esperienza del vecchio Festival della Collina a Cori che ha promosso la cultura folklorica di tutto il mondo, le tradizioni e l’immagine del Lazio.

Latium World Folkloric Festival a Cori

Latium World Folkloric Festival a Cori

Dalla fine di luglio ai primi giorni di agosto, il Festival mette in programma eventi culturali e spettacoli artistici di folklore internazionale presentati nel Lazio da gruppi folklorici dei cinque continenti, massime espressioni di usi e costumi dei propri Paesi.

È un’enorme festa con diversi eventi: musica e danza tradizionale al Latium World Folkloric Festival – Musiche e Danze popolari del mondo per una cultura della Pace; musica folk ed etnica al Latium Folk & Ethnic Music Fest – Melodie e ritmi popolari del mondo; feste multietniche all’Intercultura in Festa con degustazioni di prodotti gastronomici e piatti tipici, preparati dai gruppi folklorici e dalle comunità straniere presenti nel territorio del Lazio durante le serate di Wine and Ethnic Food. Inoltre, sono in programma esposizione e vendita di artigianato tipico locale e internazionale e le Feste serali con ragazzi da tutto il mondo.

Fondamentale è il sostegno del CIOFF® mondiale, il Conseil International des Organisations de Festivals de Folklore et d’Arts Traditionnels, partner Ufficiale dell’UNESCO. Nell’Assemblea Generale di Parigi del 2013 ha ottenuto l’ambito riconoscimento di «CIOFF® International Festival». Importante è la collaborazione degli alunni degli Istituti Comprensivi Statali del territorio in progetti che hanno il fine di tramandare le tradizioni popolari locali e di tutto il mondo. Indispensabile è il protocollo d’intesa con la LUNID – Libera Università dei Diritti Umani con un Osservatorio sulla «cultura tradizionale e popolare».

 

Social share
INFO UTILI

SCOPRI ANCHE

I Pugnaloni, i quadri fioriti di Acquapendente

Nella terza domenica di maggio ad Acquapendente c’è la festa della Madonna del Fiore con la sfilata dei Pugnaloni, enormi quadri di petali di fiori e foglie.

Viaggio nel Giardino di Ninfa. Benvenuti in Paradiso

Alberi secolari, fiori variopinti, antiche rovine, giochi d’acqua. Il Giardino di Ninfa è un’opera d’arte vivente, scoprirla è un’esperienza che accende i sensi

La nuova stagione di visite all’Oasi di Ninfa

A partire dal weekend del 16 e 17 marzo 2024 riapre ufficialmente al pubblico il Giardino di Ninfa. Pubblicato sul sito dell’Oasi Naturale il Calendario 2024.

12 Passeggiate tra 7 fiori in fiore nel Lazio

È tempo di vivere la natura in fiore in 12 passeggiate dalle mille sfumature di colori di 7 fiori in fiore nel Lazio, dalla Primavera fino all’Estate!

I luoghi “fuori luogo” nel Lazio

In questi luoghi “fuori luogo” è accaduto qualcosa d’inatteso per mano dell’uomo, della natura o del fato che ha cambiato la storia del borgo nel Lazio.

Roma sottosopra tra labirinti, cave e laghetti

Benvenuti nella Roma sottosopra, 3 luoghi sotterranei tra labirinti, cave, grotte e laghetti. Dove? Al Celio, a Monteverde e sotto il Parco dell’Appia Antica.