Dalle eccezionali proprietà organolettiche, la lenticchia di Onano (VT) è salvaguardata con il marchio De.Co (Denominazione Comunale di Origine), inserita tra i Prodotti Agroalimentari Tradizionali Italiani presidi di Slow Food e festeggiata alla sagra a Ferragosto.
È unica la lenticchia di Onano perché cresce solo nella sua terra vulcanica, sabbiosa e leggera.

A Onano, la coltivazione di questa leguminosa ha origini antiche. Già citata nel 1561 negli statuti cittadini, la sua fama si diffonde alla metà del XIX secolo.

Tonda e saporita, di colore marrone chiaro, è detta la “lenticchia dei papi” perché amata da papa Pio IX e Pio XII.

Gustosa nelle minestre e nelle zuppe, come contorno “sporcata” di pomodoro, in umido con la selvaggina e, un classico, con le salsicce.

Lenticchie di Onano con salsicce

Ingredienti:
300 gr. di lenticchie di Onano
2 coste di sedano
Olio EVO di Canino DOP
6 salsicce
2 spicchi d’aglio
1 bicchiere di pomodoro passato
peperoncino
sale

Preparazione:
Lessare le lenticchie in acqua salata con 1 spicchio d’aglio e una costa di sedano e scolare al dente.
A parte, soffriggere in 4 cucchiai di olio EVO una costa di sedano tagliata a pezzetti con uno spicchio d’aglio intero. Far rosolare le salsicce nel soffritto aggiungendo 1 bicchiere di pomodoro passato e un pizzico di peperoncino, portando le salsicce quasi a totale cottura. Unire le lenticchie e un bicchiere d’acqua e far insaporire per circa 20 minuti, coperto e a fuoco molto basso, allungando con acqua calda per risultare sugoso.

 

Social share
INFO UTILI

SCOPRI ANCHE

Buon 2777° compleanno Roma!

Il 21 aprile Roma festeggia il suo 2777° compleanno. Perché si festeggia il 21 aprile? E quali sono le tradizioni da vivere nella Città Eterna? Ecco la storia.

12 Passeggiate tra 7 fiori in fiore nel Lazio

È tempo di vivere la natura in fiore in 12 passeggiate dalle mille sfumature di colori di 7 fiori in fiore nel Lazio, dalla Primavera fino all’Estate!

La Primavera e i colori dello sport in Sabina

Scopriamo con lo sport l’arcobaleno di colori a Primavera in Sabina, dall’azzurro dei cieli al blu delle acque, dal verde dei monti al rosso dei tramonti.

Più che colazione, brunch di Pasqua nel Lazio

La chiamano colazione di Pasqua ma somiglia di più a un brunch. Inizia appena svegli e finisce prima di tuffarsi sul divano, una vera maratona enogastronomica!

Roma sottosopra tra labirinti, cave e laghetti

Benvenuti nella Roma sottosopra, 3 luoghi sotterranei tra labirinti, cave, grotte e laghetti. Dove? Al Celio, a Monteverde e sotto il Parco dell’Appia Antica.

Il Menù di San Giuseppe alla Festa del Papà

Per la Festa del Papà abbiamo in serbo una sorpresa. Non solo i bignè ma un intero Menù di San Giuseppe alla scoperta delle tradizioni culinarie del Lazio.

Viaggio nel Giardino di Ninfa. Benvenuti in Paradiso

Alberi secolari, fiori variopinti, antiche rovine, giochi d’acqua. Il Giardino di Ninfa è un’opera d’arte vivente, scoprirla è un’esperienza che accende i sensi