È un liquore secco ottenuto per distillazione di alcol, acqua, anice stellato e un’infusione di altri aromi naturali. Si chiama Mistrà in ricordo della città omonima, a 8 km dall’antica Sparta, conquistata dalla Repubblica di Venezia nel 1600.

Ha una gradazione alcolica di circa 42° e, tipicamente, un gusto dolciastro e un odore intenso, con forti sentori floreali e vegetali dell’anice stellato, l’erba importata in Occidente alla fine del 1600.

La produzione del Mistrà, un liquore di tradizione contadina, inizia nel 1900 e, nel Lazio, sono interessate la provincia di Roma e di Viterbo.

Curiosamente, scopriamo che, dal 1875, Piazza del Popolo ad Antrodoco è dominata da Palazzo Pallini, la dimora e bottega in stile liberty del padre del mistrà, una miscela di sette tipi di anice, incluso quello stellato, il verde e il finocchio. Prelibato con il caffè, è un digestivo, ma si utilizza anche per preparare i dolci come le frappe carnevalesche.

 

Social share
INFO UTILI

SCOPRI ANCHE

Lazio, terra di Patrimonio Mondiale dell’UNESCO

Nel Lazio sono 9 i riconoscimenti inclusi nelle liste materiali e immateriali dell’UNESCO. Eredità di eccezionale valore universale per il mondo intero.

12 Passeggiate tra 7 fiori in fiore nel Lazio

È tempo di vivere la natura in fiore in 12 passeggiate dalle mille sfumature di colori di 7 fiori in fiore nel Lazio, dalla Primavera fino all’Estate!

La Primavera e i colori dello sport in Sabina

Scopriamo con lo sport l’arcobaleno di colori a Primavera in Sabina, dall’azzurro dei cieli al blu delle acque, dal verde dei monti al rosso dei tramonti.

I luoghi “fuori luogo” nel Lazio

In questi luoghi “fuori luogo” è accaduto qualcosa d’inatteso per mano dell’uomo, della natura o del fato che ha cambiato la storia del borgo nel Lazio.

Roma sottosopra tra labirinti, cave e laghetti

Benvenuti nella Roma sottosopra, 3 luoghi sotterranei tra labirinti, cave, grotte e laghetti. Dove? Al Celio, a Monteverde e sotto il Parco dell’Appia Antica.

Viaggio nel Giardino di Ninfa. Benvenuti in Paradiso

Alberi secolari, fiori variopinti, antiche rovine, giochi d’acqua. Il Giardino di Ninfa è un’opera d’arte vivente, scoprirla è un’esperienza che accende i sensi

Il Menù di San Giuseppe alla Festa del Papà

Per la Festa del Papà abbiamo in serbo una sorpresa. Non solo i bignè ma un intero Menù di San Giuseppe alla scoperta delle tradizioni culinarie del Lazio.