Museo archeologico comunale di Segni

Il Museo è pensato come uno spazio che vuole raccontare la storia dell’antica città di Segni, nelle sue ricchissime testimonianze antiche e medievali.
L’allestimento è dunque pensato in questo senso.
E’ ospitato all’interno del duecentesco Palazzo della Comunità, sulla piazza principale della città, e il percorso espositivo, concepito su due livelli, accompagna il visitatore in un viaggio nell’urbanistica e la topografia della città.
Il museo è corredato da un’ampia pannellistica, plastici e ricostruzioni assonometriche e suggerisce diversi percorsi visita che all’esterno della struttura consentono di visitare la città come fosse un museo.
L’allestimento è arricchito da gruppi scultorei di notevole interesse, numerose iscrizioni sacre e funerarie, elementi architettonici decorativi e una vasta collezione di ceramiche di età romana e medievale.
Tra gli itinerari: il circuito delle mura poligonali, il Ninfeo di Q. Mutius, Acropoli, Area del Foro, il Complesso ellenistico di S. Lucia, l’Area del Tempio di Ercole, il circuito delle chiese e degli edifici storici.
Le collezioni in esposizione comprendono corredi funerari e materiale dalle necropoli, numerosi ex voto (mammelle, statuette, testa di un bambino in fasce, minerva, statuina in bronzo raffigurante Ercole, testa raffigurante Venere); numerosi materiali antichi come khantaroi, iscrizioni, Hercole di Thimocle Medicus, frammento di pilastrino, iscrizioni funerarie e iscrizione della cattedrale medievale.
Il museo è dotato di una biblioteca specialistica e di un archivio consultabile su prenotazione.

CONTATTI

Museo archeologico comunale di Segni – via Lauri 1, 00037 Segni (RM)
Tel.: +39.06.97260072

 

Social share
INFO UTILI

SCOPRI ANCHE

12 Passeggiate tra 7 fiori in fiore nel Lazio

È tempo di vivere la natura in fiore in 12 passeggiate dalle mille sfumature di colori di 7 fiori in fiore nel Lazio, dalla Primavera fino all’Estate!

La Primavera e i colori dello sport in Sabina

Scopriamo con lo sport l’arcobaleno di colori a Primavera in Sabina, dall’azzurro dei cieli al blu delle acque, dal verde dei monti al rosso dei tramonti.

I luoghi “fuori luogo” nel Lazio

In questi luoghi “fuori luogo” è accaduto qualcosa d’inatteso per mano dell’uomo, della natura o del fato che ha cambiato la storia del borgo nel Lazio.

Roma sottosopra tra labirinti, cave e laghetti

Benvenuti nella Roma sottosopra, 3 luoghi sotterranei tra labirinti, cave, grotte e laghetti. Dove? Al Celio, a Monteverde e sotto il Parco dell’Appia Antica.

Viaggio nel Giardino di Ninfa. Benvenuti in Paradiso

Alberi secolari, fiori variopinti, antiche rovine, giochi d’acqua. Il Giardino di Ninfa è un’opera d’arte vivente, scoprirla è un’esperienza che accende i sensi

Il Menù di San Giuseppe alla Festa del Papà

Per la Festa del Papà abbiamo in serbo una sorpresa. Non solo i bignè ma un intero Menù di San Giuseppe alla scoperta delle tradizioni culinarie del Lazio.