Il museo archeologico è dedicato alla città di Privernum, città che fu volsca prima e poi romana e accompagna a scoprire le più antiche fasi del territorio, dall’età protostorica fino al nascere della colonia romana di Privernum nel I sec. a.C., nel cuore della piana dell’Amaseno.
La campagna di scavo è durata circa un ventennio ed ha visto la collaborazione fruttuosa dell’amministrazione comunale e regionale, della Sovrintendenza e dell’Università La Sapienza di Roma.
Tra lo scavo e il museo c’è uno stretto legame per cui lo spazio allestito ha lo scopo di custodire, valorizzare e guidare il visitatore alla scoperta del sito archeologico.
Il percorso espositivo si snoda su tre piani e racconta la storia dell’antica città nei suoi momenti religiosi, domestici e di vita quotidiana.
Il museo è ospitato nel Palazzo Antonelli, una dimora storica che affaccia sulla piazza principale di Priverno e che presenta esterni e facciata rinascimentali e interni con un ciclo pittorico in stile Liberty.
Il percorso espositivo è molto curato, con ampia pannellistica, vetrine, teche e interventi di musealizzazione che rendono il percorso visita suggestivo.
La collezione museale può essere suddivisa in diverse sezioni che raccontano le età più antiche, la vita pubblica, il mondo del Sacro, le sculture, la decorazione architettonica, i mosaici, il mondo della donna, la tavola e la cucina. Oltre mille gli oggetti in esposizione.
L’elevato tenore dell’edilizia pubblica si manifesta soprattutto nel suntuoso decoro marmoreo del foro e del teatro, con statue, ritratti e iscrizioni della famiglia imperiale, di Claudio, di Livia, di Tiberio, di Germanico, di Agrippina, di Nerone fanciullo, di Domiziano.
Mosaici policromi di stampo ellenistico sono invece testimonianza delle domus patrizie.

CONTATTI
Museo archeologico di Priverno – Palazzo Valeriani Guarini Antonelli – piazza Giovanni XXIII, 04015 Priverno (LT)
Tel.: 0773.912306
email: musarchpriverno@libero.it
sito web: www.privernomusei.it/
facebook: https://www.facebook.com/museiarcheologicipriverno

 

 

Social share
INFO UTILI

SCOPRI ANCHE

I Pugnaloni, i quadri fioriti di Acquapendente

Nella terza domenica di maggio ad Acquapendente c’è la festa della Madonna del Fiore con la sfilata dei Pugnaloni, enormi quadri di petali di fiori e foglie.

Viaggio nel Giardino di Ninfa. Benvenuti in Paradiso

Alberi secolari, fiori variopinti, antiche rovine, giochi d’acqua. Il Giardino di Ninfa è un’opera d’arte vivente, scoprirla è un’esperienza che accende i sensi

La nuova stagione di visite all’Oasi di Ninfa

A partire dal weekend del 16 e 17 marzo 2024 riapre ufficialmente al pubblico il Giardino di Ninfa. Pubblicato sul sito dell’Oasi Naturale il Calendario 2024.

12 Passeggiate tra 7 fiori in fiore nel Lazio

È tempo di vivere la natura in fiore in 12 passeggiate dalle mille sfumature di colori di 7 fiori in fiore nel Lazio, dalla Primavera fino all’Estate!

I luoghi “fuori luogo” nel Lazio

In questi luoghi “fuori luogo” è accaduto qualcosa d’inatteso per mano dell’uomo, della natura o del fato che ha cambiato la storia del borgo nel Lazio.

Roma sottosopra tra labirinti, cave e laghetti

Benvenuti nella Roma sottosopra, 3 luoghi sotterranei tra labirinti, cave, grotte e laghetti. Dove? Al Celio, a Monteverde e sotto il Parco dell’Appia Antica.