Museo archeologico naturalistico Adolfo Klitsche de la Grange

Il museo archeologico naturalistico è stato fondato come Antiquarium nel 1956 e ha sede in un antico palazzo del ‘500, il Palazzo della Reverenda Camera Apostolica.
Il museo è stato realizzato a partire dagli anni ’50 e a seguito di una serie di allestimenti successivi nel tempo e ampliamenti delle collezioni ha raggiunto l’attuale allestimento che prevede quattro sezioni: paleontologico, archeologica, geo-mineraria e naturalistica.
La sezione di mineralogia è stata ampliata nel 1975 con un progetto del WWF e importanti integrazioni sono avvenute sul finire degli anni Novanta con il modello funzionante in scala dell’opificio dell’allume donato dall’Istituto di Geologia dell’Università “La Sapienza” di Roma.
Negli anni è stato anche arricchito con i materiali provenienti dai depositi archeologico-pleistocenici di Monte Riccio e della Ficoncella che permettono di illustrare le trasformazioni geoambientali del comprensorio dei Monti della Tolfa, dalla preistoria all’età moderna con particolare interesse al tema dello sfruttamento delle risorse minerarie del territorio.
La sezione archeologica espone materiali che vanno dal paleolitico al rinascimento e mette in luce gli aspetti più significativi della vita quotidiana e delle attività produttive, con significativa attenzione allo sfruttamento dell’allume.
La sezione naturalistica e mineralogica, cuore pulsante del complesso museale, illustrano la flora e la fauna dell’area, gli aspetti vegetazionali e il popolamento animale dei Monti della Tolfa, gli ecosistemi naturali e le problematiche dell’impatto antropico, le rocce, la geologia e la mineralogia del territorio.
Tra i resti paleontologici si segnalano i frammenti di Elephas antiquus, mentre le industrie litiche, databili a circa 450 mila anni fa, sono le più antiche tracce delle prime comunità umane dei monti della Tolfa e tra le più antiche del Lazio.
CONTATTI
Museo archeologico naturalistico Adolfo Klitsche del la Grange – piazza della Repubblica 29, 00051 Allumiere (RM)
Tel.: 0766.967793
Social share
INFO UTILI

SCOPRI ANCHE

I Pugnaloni, i quadri fioriti di Acquapendente

Nella terza domenica di maggio ad Acquapendente c’è la festa della Madonna del Fiore con la sfilata dei Pugnaloni, enormi quadri di petali di fiori e foglie.

Viaggio nel Giardino di Ninfa. Benvenuti in Paradiso

Alberi secolari, fiori variopinti, antiche rovine, giochi d’acqua. Il Giardino di Ninfa è un’opera d’arte vivente, scoprirla è un’esperienza che accende i sensi

La nuova stagione di visite all’Oasi di Ninfa

A partire dal weekend del 16 e 17 marzo 2024 riapre ufficialmente al pubblico il Giardino di Ninfa. Pubblicato sul sito dell’Oasi Naturale il Calendario 2024.

12 Passeggiate tra 7 fiori in fiore nel Lazio

È tempo di vivere la natura in fiore in 12 passeggiate dalle mille sfumature di colori di 7 fiori in fiore nel Lazio, dalla Primavera fino all’Estate!

I luoghi “fuori luogo” nel Lazio

In questi luoghi “fuori luogo” è accaduto qualcosa d’inatteso per mano dell’uomo, della natura o del fato che ha cambiato la storia del borgo nel Lazio.

Roma sottosopra tra labirinti, cave e laghetti

Benvenuti nella Roma sottosopra, 3 luoghi sotterranei tra labirinti, cave, grotte e laghetti. Dove? Al Celio, a Monteverde e sotto il Parco dell’Appia Antica.