Museo civico archeologico di Castro dei Volsci

Istituito nel 1994, il Museo civico archeologico di Castro dei Volsci è stato ampliato nel 2000-2001 e prevede un percorso espositivo suddiviso in otto sezioni tematiche e un lapidario, con circa 700 reperti che illustrano la vita del territorio dalla Preistoria all’Alto Medioevo. La collezione è costituita in gran parte dai materiali ritrovati nella vicina area archeologica di Casale Madonna del Piano, in cui si conservano le strutture di una villa imperiale, un complesso termale, una basilica paleocristiana e una necropoli altomedievale. A questi, si aggiungono i reperti provenienti da indagini archeologiche effettuate dalla Soprintendenza nel centro fortificato di Monte Nero, nei santuari di Fontana del Fico e Colle della Pece, nell’area termale in località Acqua Puzza e Selvotta.

CONTATTI
Museo civico archeologico di Castro dei Volsci – via Antonino Carnevale, 24, 03020 Castro dei Volsci (FR)
Tel.: 0775.686829
email: museocivicocastro@gmail.com
facebook: https://www.facebook.com/museocivicocastro

 

 

Social share
INFO UTILI

SCOPRI ANCHE

I Pugnaloni, i quadri fioriti di Acquapendente

Nella terza domenica di maggio ad Acquapendente c’è la festa della Madonna del Fiore con la sfilata dei Pugnaloni, enormi quadri di petali di fiori e foglie.

Viaggio nel Giardino di Ninfa. Benvenuti in Paradiso

Alberi secolari, fiori variopinti, antiche rovine, giochi d’acqua. Il Giardino di Ninfa è un’opera d’arte vivente, scoprirla è un’esperienza che accende i sensi

La nuova stagione di visite all’Oasi di Ninfa

A partire dal weekend del 16 e 17 marzo 2024 riapre ufficialmente al pubblico il Giardino di Ninfa. Pubblicato sul sito dell’Oasi Naturale il Calendario 2024.

12 Passeggiate tra 7 fiori in fiore nel Lazio

È tempo di vivere la natura in fiore in 12 passeggiate dalle mille sfumature di colori di 7 fiori in fiore nel Lazio, dalla Primavera fino all’Estate!

I luoghi “fuori luogo” nel Lazio

In questi luoghi “fuori luogo” è accaduto qualcosa d’inatteso per mano dell’uomo, della natura o del fato che ha cambiato la storia del borgo nel Lazio.

Roma sottosopra tra labirinti, cave e laghetti

Benvenuti nella Roma sottosopra, 3 luoghi sotterranei tra labirinti, cave, grotte e laghetti. Dove? Al Celio, a Monteverde e sotto il Parco dell’Appia Antica.